Veripack - Gruppo Guillin

Nuove soluzioni di packaging per il mercato globale

Veripack presenterà in fiera a Madrid un nuovo approccio alla sostenibilità, con prodotti e materiali innovativi e maggiore supporto ai clienti. Il Gruppo Guillin, di cui Veripack fa parte insieme a Nespak e Dynaplast, si conferma lo specialista del packaging e continua a investire per sviluppare non solo nuove soluzioni in plastica e in cartoncino, ma anche servizi in grado di aiutare i clienti a compiere scelte consapevoli.

"La priorità - si legge in una nota aziendale - rimane quella di aiutare i nostri clienti a scegliere il giusto imballaggio per la sua applicazione specifica, garantendo la migliore conservazione e protezione di frutta e verdura e prevenendo al contempo lo spreco alimentare".

L'azienda punta a diversificare la propria offerta tramite un nuovo mix di materiali che sarà presentato in anteprima al Fruit Attraction, dove Veripack accoglierà il pubblico allo Stand 3D11, padiglione 3.

"Sicurezza, sostenibilità, praticità: sono i fattori su cui Veripack sta lavorando con lo sviluppo delle nuove soluzioni - prosegue la nota - Abbiamo sviluppato prodotti innovativi con i vari materiali sulla base degli utilizzi e delle esigenze specifiche del cliente, mantenendo l'attenzione verso il consumatore finale. Oltre a preservare al meglio il cibo, il nostro obiettivo è ridurre l'impatto delle confezioni. Lavoriamo ogni giorno in termini di eco-design per consentire alle persone di consumare i prodotti in maniera responsabile verso l'ambiente, ma anche per una sostenibilità economica e sociale".

L'azienda presenterà anche una nuova linea di cestini in cartone ondulato con coperchio in Pet riciclato, la gamma Agripack e una linea di cestini in cartone teso con coperchio in Pet riciclato, la gamma Maxipack Cardboard Lid: sono realizzati con una carta speciale idrorepellente che resiste all'umidità, oggi un problema frequentemente riscontrabile nei pack in cartone utilizzati per l'ortofrutta. Queste confezioni facilitano inoltre l'impilamento e quindi la gestione al punto vendita, aumentandone la visibilità nel reparto ortofrutta. Tutti i cestini sono personalizzabili con tecniche di stampa ad alta risoluzione.

L'innovazione continua anche per la IV gamma, con ciotole in Pet riciclato con trattamento antifog che consente un miglioramento della visibilità del prodotto all'interno dell'imballaggio. Presenta inoltre la possibilità di aggiungere inserti innovativi che permettono un maggiore contenuto di servizio per il consumatore e una maggiore visibilità del pack nel banco frigo del punto vendita.

Tra le conferme c'è Eco Soft, un cestino in mono-materiale R-Pet con fondo ventilato, che ha guadagnato una risposta molto positiva da parte dei clienti, perché preserva la qualità e l'integrità dei frutti delicati come le fragole, senza il pluriball sul fondo che, essendo di un materiale diverso dal cestino, ne limita il corretto riciclo.

In ambito di sostenibilità, l'azienda è alla continua ricerca di soluzioni concrete come il progetto a marchio Pop (Prevented Ocean Plastic).
Veripack, insieme al Gruppo Guillin di cui fa parte, conferma la partnership per realizzare prodotti a marchio POP - Prevented Ocean Plastic - con il riciclo di bottiglie recuperate nelle zone limitrofe all'oceano dei paesi poveri del Sud Est asiatico.

Questi prodotti sono marchiati POP, cioè un prodotto che contiene al proprio interno, oltre al PET riciclato che potremmo definire "domestico", anche una importante componente di PET proveniente dal riciclo delle bottiglie raccolte in varie parti del mondo, in particolare in Indonesia. Così Veripack insieme al proprio Gruppo - Gruppo Guillin - aiuta le popolazioni locali, oltre che a migliorare la qualità dell'ambiente, anche quella della vita, dando un lavoro e denaro per iniziative sociali e culturali in ambito locale, in un'ottica di massima sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Grazie alla profonda conoscenza tecnica sui vari materiali, oggi Veripack, con il Gruppo Guillin, si è specializzata nel misurare anche l'impatto ambientale degli stessi per essere in grado di supportare il proprio cliente nella scelta della migliore soluzione anche dal punto di vista della sostenibilità.

L'azienda è in grado di fornire al cliente lo studio Lca (Life Cycle Assessment) con uno dei software leader più evoluti sul mercato e riconosciuto a livello internazionale, che permette di stimare l'impatto ambientale complessivo dell'imballaggio, fornendo un dato scientifico del ciclo di vita dell'imballo stesso, consentendo al cliente di compiere scelte consapevoli, basate su informazioni affidabili e misurabili.

Per maggiori informazioni
Guillin Group or Veripack 
Carrer de Mogoda, 26-64, 08210
Barberà del Vallès, Barcelona, (España)
+34 637066947
dvicariovilla@veripack.es 
www.veripack.es


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto