Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

José Manuel Escobar (LQA Thinking Organic):

"In questo momento la domanda di zucchine bio supera la nostra produzione"

Le aziende di coltivazione orticola della costa sud-orientale dell'Andalusia riforniscono il mercato europeo per tutto l'anno. Si stima che solo le serre delle province di Granada e Almeria rappresentino circa il 60% di tutta la frutta e verdura di cui il continente ha bisogno, con un modello produttivo in cui alta efficienza e qualità vanno di pari passo con la sostenibilità, e in cui l'agricoltura biologica ha acquisito un ruolo importante. Questo è il caso della LQA Thinking Organic.

"Siamo concentrati sulla produzione di zucchine e cetrioli biologici. Produciamo zucchine dieci mesi l'anno e i cetrioli tra agosto e novembre. Entrambe sono colture molto intensive che si sviluppano velocemente e richiedono una grande specializzazione. Ora abbiamo finito di piantare i cetrioli e tra quattro settimane inizieremo a raccoglierli".

"Lavoriamo principalmente attraverso programmi con supermercati e importatori che riforniscono i retailer di Germania e Regno Unito, anche se quest'anno avvieremo una profonda revisione del sistema di distribuzione in corso", afferma José Manuel Escobar.

"L'85-90% del volume degli ortaggi che produciamo viene assorbito dal 20-25% dei nostri clienti - continua José Manuel (nella foto a lato) - L'altro 10-15% della produzione va a molti acquirenti di Francia e Paesi Bassi che effettuano gli acquisti occasionalmente, basandosi sulla domanda dei mercati all'ingrosso, e che causano anche l’aumento dei nostri costi di copertura assicurativa".

"Ecco perché ci concentreremo su quel 20-25% di clienti fissi, in modo da poter offrire loro una fornitura personalizzata per tutto l’anno, producendo in base alle loro richieste e alle date in cui hanno bisogno del prodotto".

"Non cerchiamo di essere i più grandi, ma cerchiamo di essere i migliori in termini di servizi, qualità e sostenibilità. Siamo una piccola azienda. Qui ad Almeria ci sono importanti organizzazioni di produttori di frutta e verdura che forniscono grandi volumi di verdure biologiche ma, al momento, la domanda per le nostre zucchine biologiche supera la nostra produzione", afferma José Manuel.

"Il nostro prodotto è molto richiesto sul mercato d’esportazione perché è considerato di qualità, gustoso e con una lunga shelf life. Infatti, qui alla LQA Thinking Organic raccogliamo il prodotto e lo mettiamo direttamente nella confezione del cliente finale. Ciò consente alla shelf life dei nostri prodotti di risultare tre volte più lunga del normale".

In generale, il settore della serricoltura di Almeria e della costa di Granada sta via via lavorando per garantire una transizione graduale alle campagne europee, in un anno in cui i costi di produzione sono stati una vera sfida per le aziende agricole. Tuttavia, l'incertezza e, ammettiamolo, la paura di una crisi energetica che coinvolga nei prossimi mesi tutto il continente, quando la domanda di energia salirà alle stelle, fanno pensare che la campagna di Spagna, che si basa esclusivamente sul sole, potrebbe estendersi oltre le sue date tradizionali.

"Abbiamo inviato ai nostri clienti le nostre stime settimanali fino a febbraio. Cerchiamo di tenere informati i nostri clienti per prevenire o evitare tutti problemi che potrebbero influire sulla fornitura e sui consumi", afferma José Manuel. "Penso che la prossima stagione sarà molto interessante per l'agricoltura mediterranea in generale, e per quella di Almeria in particolare, poiché il gap lasciato dai produttori europei dovrà essere colmato".


La LQA Thinking Organic è molto più di un'azienda agricola: oltre ad avere laboratori di formazione e strutture per l'agriturismo biologico, dispone di un'ampia pinacoteca.

Per maggiori informazioni: 
LQA Thinking Organic
C/ Plaza Cruz Verde, 7, 2.º
18600 Motril, Granada, Spagna
jose@lqaorganic.com
lqaorganic.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto