Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli adesivi sulla frutta e verdura si possono mangiare?

Sebbene gli adesivi che vengono apposti su frutta e ortaggi non causino alcun danno, probabilmente è meglio rimuoverli, prima di mangiare il prodotto.

Gli adesivi PLU, che sta per "Price Look Up", hanno una funzione importante nei negozi di alimentari: infatti dicono al commesso quanto far pagare quell'articolo. Negli Stati Uniti, circa la metà dei prodotti freschi non arriva sugli scaffali di vendita all'interno di una confezione, quindi l'adesivo è la principale fonte di informazioni sul tipo di prodotto e su come è stato coltivato.

Una portavoce della Food and Drug Administration ha dichiarato: "Poiché questi adesivi sono destinati a essere rimossi prima del consumo dei prodotti, la revisione della FDA non include l'esposizione che risulterebbe dal consumo regolare di queste etichette. Tuttavia, siccome queste sostanze sono di bassa tossicità, qualsiasi esposizione derivante dal consumo occasionale e involontario di un adesivo non dovrebbe costituire un problema per la salute".

L'adesivo comprende tre componenti principali, secondo Ed Treacy, vicepresidente della catena di approvvigionamento e della sostenibilità per la Produce Marketing Association (PMA), l'organizzazione che, decenni fa, ha inventato il sistema degli adesivi per i prodotti. C'è l'inchiostro, c'è il substrato su cui viene stampato (tipicamente plastica, plastica composita o carta) e c'è la sostanza adesiva, che lo fa aderire. "Tutti e tre devono essere sicuri per gli esseri umani", ha detto Treacy.

Anche se gli adesivi sono commestibili, non hanno nessun sapore e nessun valore nutrizionale. E c'è uno svantaggio ambientale nel non rimuoverli, prima di gettare le bucce e le altre parti non commestibili. Infatti, gli adesivi dei prodotti non sono compostabili in casa, quindi non si decompongono nel compost.

Fonte: nytimes.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto