Dopo il successo nei Paesi Bassi

Strumenti previsionali per il raccolto di broccoli in fase di sperimentazione anche in Spagna e USA

C'è bisogno di buone previsioni sui raccolti per rispondere correttamente al rapporto tra domanda e offerta. Una stima errata potrebbe infatti portare i coltivatori ad avere un'eccedenza di un prodotto con una breve durata di conservazione. E questo, ovviamente, non giova a nessuno.

L'azienda olandese VanBoven usa i droni per scansionare i campi. In questo modo, può prevedere il raccolto di broccoli con una precisione fino a quindici giorni.

Quest'anno, l'azienda si è concentrata principalmente sul lancio commerciale degli strumenti previsionali sul raccolto nei Paesi Bassi, ma ora ha iniziato le sperimentazioni anche in Spagna e negli Stati Uniti.

Attualmente VanBoven sta raccogliendo dati in collaborazione con i coltivatori. L'azienda vuole vedere se i modelli usati per le previsioni del raccolto nei Paesi Bassi possano essere implementati anche all'estero. O se è necessario regolare i modelli o il loro funzionamento.

Come funziona?
VanBoven combina le letture del campo con un modello predittivo. L'azienda è in grado di mappare il livello di maturazione dei prodotti nei campi. Il processo si basa, per esempio, sulle misurazioni effettuate mediante droni in sorvolo sul campo. Dopo di che, l'azienda collega tali dati ad altre info ambientali, come le previsioni meteorologiche. Questa combinazione permette di avere una previsione del raccolto, con un'accuratezza che arriva fino a due settimane.

"Questo lasso di tempo è ciò che serve per rispondere al mercato della domanda e dell'offerta, in collaborazione con i partner della filiera - dice Kaz Vermeer, cofondatore di VanBoven - I coltivatori possono, quindi, trovare buoni acquirenti per tutti i loro prodotti. E così possono evitare sprechi e sottocosto".

Perché la Spagna e gli Stati Uniti?
"Nei Paesi Bassi, i broccoli vengono raccolti da giugno a ottobre. In Spagna, avviene il contrario. E negli Stati Uniti, i broccoli si coltivano tutto l'anno. Quindi dobbiamo espanderci in altri paesi per fornire il nostro servizio per tutto l'anno". Inoltre, spesso in tali paesi le aziende di coltivazione sono più grandi.

Non è raro trovare coltivazioni con una superficie di circa 1.000 ettari. "Con aziende di quelle dimensioni, i coltivatori sono spesso un po' distanti dai campi - spiega Kaz - Inoltre, gestire un'attività del genere è pure più difficile. Quindi il servizio di VanBoven si adatta perfettamente a queste aziende, in quanto permette agli agricoltori di accedere a dati oggettivi con cui stimare il raccolto".

"In futuro, vogliamo rivolgere la nostra attenzione anche ad altre colture, come il cavolfiore. Ma, per ora, i broccoli sono il nostro obiettivo principale". Kaz sostiene che VanBoven incontra molti olandesi, nelle sue avventure all'estero, che sono attivi nel settore agricolo. "Di conseguenza, è facile entrare in contatto. Questo cameratismo lavora a favore dell'internazionalizzazione della nostra azienda", conclude.

Per maggiori informazioni:
Kaz Vermeer
VanBoven
+31 (0) 638 312 558
kaz@vanboven.io 
www.vanboven.io


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto