Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Bruno Caggia racconta la via intrapresa da Citrosol

Come ridurre l'impiego di fertilizzanti entro il 2030 e dimezzare gli agrofarmaci entro il 2050

In queste settimane si parla tanto della strategia Farm to Fork (F2F) che è il piano decennale messo a punto dalla Commissione europea per guidare la transizione ecologica verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell'ambiente.

E' una delle 7 politiche sulle quali si basa il Green New Deal: si punta a ridurre l'uso di pesticidi chimici e fertilizzanti e a introdurre pratiche rispettose dell'ambiente.

Bruno Caggia

Ne abbiamo parlato con Bruno Caggia, presidente della "Produttori Associati Citrosol Soc. Coop. Agr",  il quale ha spiegato che "gli obiettivi principali della strategia Farm to Fork sono quelli di ridurre del 20% l'impiego dei fertilizzanti entro il 2030, di dimezzare l'impiego di agrofarmaci entro il 2050, ma anche di raggiungere il 25% di superfice coltivata in biologico, sempre entro il 2030".

Impegni piuttosto gravosi, davanti ai quali non si potrà più transigere. Ma come bisogna approcciare al tema e, soprattutto, come si sta preparando Citrosol per raggiungere questi obiettivi?

"Nei prossimi anni daremo una spinta ancora maggiore al concetto di sostenibilità - ha risposto il presidente della Cooperativa Produttori Associati Citrosol – Si tratta di mettere in pratica soluzioni innovative come il bio-controllo per ridurre l'impiego di agrofarmaci, una migliore automazione degli impianti, una maggiore digitalizzazione dei processi, l'implementazione della robotica, l'adozione della blockchain e l'uso di macchine agricole ad altissima tecnologia e dell'intelligenza artificiale. Il fine è quello di attuare l'agricoltura di precisione, grazie ai dati forniti da sensori; il tutto utilizzando l'energia proveniente dalle fonti rinnovabili, autoprodotta direttamente in azienda, dal sole, dal vento o dagli scarti agricoli.

Sopra: sensori impiegati in serra

Ridurre gli scarti e gli eccessi di produzione è stato uno degli obiettivi primari della cooperativa che ha messo a punto un software per la programmazione dei trapianti in funzione dello storico delle consegne, in accordo con i clienti. Produrre in funzione delle vendite previste dai Clienti, contribuisce a ridurre gli eccessi di produzione e, quindi, gli scarti".

Tra dire e fare c'è di mezzo... l'agire in anticipo
"Una delle aziende agricole associate alla cooperativa - ha spiegato il manager - fa da capofila nello sviluppo di tutta una serie di strategie di difesa, utilizzando il bio controllo allo scopo di dimezzare l'impiego di agrofarmaci entro il 2030 con 20 anni di anticipo rispetto agli obiettivi dell'Unione Europea. L'intelligenza artificiale è già impiegata da tempo per la gestione del clima all'interno delle serre e, grazie ai sensori, si riesce a ridurre l'impiego delle risorse idriche e dei fertilizzanti e a controllare efficacemente il micro-clima in maniera completamente automatica e intelligente. La robotica e la conversione delle macchine agricole e degli attrezzi verso l'elettrico rappresenta il prossimo passo da compiere per completare questo percorso".

Sopra: grafico del clima all'interno in una serra controllata con automatismo intelligente

"Per quanto riguarda l'obiettivo di coltivare il 25% di superficie in biologico entro il 2030 - ha concluso Caggia - crediamo di poterlo raggiungere con un certo anticipo. Già nel 2016 la cooperativa ha avviato un progetto per la commercializzazione di prodotti da agricoltura biologica provenienti da nuovi soci, che ci ha portato in pochi anni a fornire alcune delle più importanti catene distributive europee con ben 5 differenti referenze. Siamo ancora lontani dal raggiungere il 25%, ma stiamo crescendo costantemente associando nuovi produttori, per cui direi che siamo sulla buona strada".

Ciliegino - Voglio Bio

La cooperativa e le sue 3 linee di prodotto
La Produttori Associati Citrosol realizza circa il 30% del proprio volume d'affari sui mercati internazionali, in qualità di partner di alcune delle più importanti catene di supermercati. E' in possesso delle più riconosciute certificazioni del settore alimentare, aderisce alla Apo Conerpo e al Consorzio di Tutela Pomodoro di Pachino IGP. Le tre linee di prodotto sono: Fatti col Cuore™, Voglio Bio® - Voglio benessere e, ovviamente Citrosol.

Per maggiori informazioni:
Bruno Caggia
Produttori Associati Citrosol Soc. Coop. Agr.
Sede operativa: Strada per Resinè, km 4,2
97019 Vittoria (Rg) – ITALY
+ 39 0932 1836200
+39 368647484
bruno.caggia@citrosol.it
www.citrosol.it
www.fatticolcuore.it
www.voglio-bio.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto