Avvisi





















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In aumento le quantita' prodotte da La Cesenate

Il pomodoro del futuro guarda al biologico

Per "La Cesenate Conserve Alimentari", la campagna del pomodoro è terminata il primo settembre, con un totale stabile di pomodoro ritirato e un forte aumento di quello biologico.

"Abbiamo aumentato del 20% il pomodoro bio – afferma il responsabile Arturo Santini – mentre quello convenzionale è stabile. In totale, abbiamo lavorato circa 42mila tonnellate di prodotto. Per una nostra politica aziendale, abbiamo già terminato rispetto ad altre fabbriche del nord d'Italia, ma noi non lavoriamo solo il pomodoro. Comunque, tempistiche e quantità ritirate sono rientrate nelle nostre previsioni".

In generale, la campagna del pomodoro da industria del nord d'Italia è stata caratterizzata da una maturazione contemporanea, causata dalle alte temperature seguite da piogge e poi di nuovo sole. Alcune industrie sono andate in crisi, non riuscendo a lavorare quanto arrivava pur effettuando turni ininterrotti. La Cesenate è riuscita a gestire la situazione senza eccessivi problemi.

"La qualità del trasformato è buona – precisa Santini – mentre sono diminuite le rese alla cubettatura, a causa della maturazione molto veloce delle bacche, per via delle temperature elevate. Siamo molto soddisfatti per l'aumento del prodotto biologico, che rappresenta un punto di forza per la nostra azienda e un tratto distintivo nel panorama nazionale". La Cesenate ha una propria azienda in Toscana, dove coltiva direttamente pomodoro biologico.

Arturo Santini

La Cesenate è un'azienda "medio-piccola" nel panorama dei colossi della trasformazione, con 71 anni di storia alle spalle, e il pomodoro rappresenta il 40% del fatturato, mentre il restante 60% è costituito da altri trasformati a base di frutta e verdura. Le esportazioni, nel 2019, hanno rappresentato l'80% del totale con destinazione Europa, Medio ed Estremo Oriente.

Il Covid-19 ha cambiato alcune abitudini consolidate. Infatti, sono aumentate le vendite nei supermercati, stabili i semilavorati per l'infanzia, mentre i semilavorati per il canale Horeca destinati al mercato interno e all'estero (hotel, ristoranti e catering) sono diminuiti a causa del lockdown.

Negli scorsi mesi La Cesenate ha acquistato, a Cesena, l'area ex Agrifrut e nella struttura, dopo la conclusione dei lavori di ristrutturazione, sorgerà un magazzino di stoccaggio ed etichettatura. "A distanza di mesi, confermiamo la nostra soddisfazione per l'acquisizione. Un'operazione in cui credo che tutte le parti in causa siano rimaste contente per l'esito. Noi siamo molto soddisfatti in quanto rimaniamo a Cesena, a brevissima distanza dalla sede storica di via Cervese", conclude Santini.

Contatti:
La Cesenate Conserve Alimentari
Via Cervese 364, 
47521 Cesena - Italy
Tel.: (+39) 0547 631150
Email: info@lacesenate.it 
Web: www.lacesenate.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto