Dazi sulle patatine fritte, la Ue attacca la Colombia al WTO

L'Ue ha presentato reclamo all'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) contro le misure antidumping istituite dalla Colombia sulle patatine fritte congelate provenienti da Belgio, Germania e Paesi Bassi. I dazi colombiani sono "incompatibili con il WTO" sottolinea in una nota il commissario Ue al commercio Cecilia Malmstroem, e limitano l'accesso al mercato colombiano su quasi l'85% delle esportazioni Ue di patatine surgelate, per un valore di oltre 19 milioni di euro l'anno.

"Nonostante numerose richieste alla Colombia per revocare le misure ingiustificate - spiega Malmstroem - non abbiamo ricevuto una risposta soddisfacente e questo è il motivo per cui ora coinvolgiamo il WTO". Il primo passo della risoluzione delle controversie in seno all'organizzazione consiste in una consultazione di 60 giorni, che potrebbe già offrire alle parti l'opportunità di trovare una soluzione.

Fonte: Ansa


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto