Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il divieto indiano sulle esportazioni di cipolle offre un’opportunita' all'Egitto

Con il divieto imposto dal governo indiano alle esportazioni di cipolle al fine di calmierare il mercato interno (leggi news correlata), per gli esportatori egiziani si sono aperte improvvisamente delle opportunità redditizie.

Le cipolle sono uno dei principali prodotti commercializzati dall’azienda di esportazione egiziana MMA Fresh Produce. Secondo Mostafa Adel, direttore alle vendite internazionali della MMA, la stagione ha cambiato improvvisamente passo quando in Egitto si è saputo del divieto indiano di esportazione.

"Stiamo spingendo per vendere più cipolle, in questa stagione. Il mercato è stato molto buono per il nostro prodotto, con una grande opportunità che si è presentata lo scorso fine settimana. L'India ha vietato l'esportazione di cipolle, poiché i prezzi sono saliti ai massimi da 4 anni. Ciò significa che l'Egitto deve essere pronto a colmare questo gap, non solo fornendo all'India più cipolle, man mano che aumentano le loro carenze, ma anche al Bangladesh e ad altri mercati in Estremo Oriente".

Sebbene questa nuova opportunità sembri quasi un regalo, rappresenta anche una serie di sfide per i commercianti di cipolle egiziane. "Ci mette in una posizione difficile, poiché dobbiamo aumentare i nostri volumi nel giro di breve tempo. Farlo dopo l'inizio della stagione, o anche a metà stagione, è molto difficile", spiega Adel.

"In Egitto, molti coltivatori di cipolle hanno già stipulato contratti per le forniture al mercato estero. Il nostro obiettivo è riuscire a trovare più produttori, così da poter cogliere questa opportunità, e trarne il massimo vantaggio. Sarebbe bello aumentare i volumi delle nostre esportazioni dal 25 al 30%. E' la percentuale che l’Egitto sta cercando di raggiungere con la sua coltivazione di cipolle”.

Per quanto riguarda i calibri dei bulbi, gli egiziani ne hanno una vasta gamma. "Sono disponibili volumi leggermente inferiori dei calibri più piccoli, ma abbiamo volumi più che sufficienti degli altri calibri. Per noi è importante esportare cipolle il più velocemente possibile perché, tra metà novembre e inizio di dicembre, inizierà la stagione delle arance. Dopo questo momento, la nostra attenzione sarà rivolta agli agrumi".

"Vorrei sottolineare che, sebbene quest'anno l’Egitto abbia rivolto la sua attenzione all'India e all'Estremo Oriente, normalmente spediamo un bel po' di volume verso i Paesi europei. Non appena termineranno le stagioni nei Paesi Bassi e in Spagna, inizieremo di nuovo a spedire cipolle in Europa. Tuttavia, a causa della crescente domanda in India e Bangladesh, ci sarà un aumento dei prezzi. Sfortunatamente è così che funziona nel rapporto tra domanda e offerta. Detto questo, siamo certi di poter continuare a esportare a un prezzo giusto, per tutti i soggetti interessati", conclude Adel.

Per maggiori informazioni:
Mostafa Adel
MMA Fresh Produce
Tel: +20 114 271 7700
Email: Mostafa.adel@mmagroup.co
LinkedIn: www.linkedin.com/in/mostafa-adel-98a25040 
www.linkedin.com/company/mma-fresh-produce


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto