Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Giornata tecnica Syngenta su nuovi ibridi e agrofarmaci

Scanzano Jonico (MT): anguria, una coltura di riferimento per il territorio

Si è tenuta a Scanzano Jonico (MT), in Basilicata, lo scorso giovedì 26 luglio 2018, una giornata tecnica sull'anguria, organizzata da Syngenta nell'ambito del Roadshow 2018, che è servita a fare il punto sulla stagione e a presentare nuovi ibridi di baby angurie senza semi e di anguria classica. A ospitare l'evento è stata la Soc. Agr. Suriano Frutta, che coltiva circa 55 ettari tra fragole, pomodoro da mensa, angurie, fave, agrumi, albicocche e nettarine.



"Il mercato è abbastanza pesante per il prodotto anguria, quest'anno, così come nelle ultime due stagioni - spiega a FreshPlaza Nunzio Prencipe, field crop expert orticole di Syngenta - Dal punto di vista commerciale si soffre molto, ma l'interesse di aziende agricole, produttori e tecnici è sempre alto nel portare sul mercato prodotti di elevata qualità, valorizzandone l'origine locale".



"Oggi, uno dei problemi più seri che i produttori italiani stanno affrontando, in particolare nell'arco jonico dove l'anguria è sempre stata una coltura di riferimento, è la forte difficoltà nel far incontrare offerta e domanda su mercati che non ripagano il reale valore del frutto".



"Inoltre - continua Prencipe - c'è da considerare l'ingresso di angurie provenienti in particolare dai Paesi dell'Est Europa. Ungheria, Bulgaria e Romania, ad esempio, che riescono a produrre a costi molto più bassi e riversano le loro produzioni sugli stessi mercati dell'anguria dell'arco jonico".


"Essendo un frutto abbastanza grosso, i produttori italiani risentono dell'incidenza dei costi di trasporto, cosa che li mette fuori gioco - prosegue l'esperto - Portare le angurie da Ginosa o Scanzano Jonico in Germania o in Polonia costa quasi il doppio rispetto alla controparte est-europea. Ci sono voci di supporti economici in quelle nazioni da parte dello stato per incentivare il loro export; sta di fatto che, nonostante l'altissima qualità delle angurie italiane di questa stagione, c'è un mercato talmente pesante da sfiorare i limiti di convenienza alla raccolta".


La giornata tecnica in campo a Scanzano Jonico si è focalizzata su nuovi ibridi Syngenta, sia nel settore delle baby angurie seedless (senza semi) sia in quello delle angurie classiche. "Per citarne due - riferisce Prencipe - abbiamo presentato la baby anguria senza semi Sirius e l'anguria classica Formosa. Inoltre, l'occasione ci ha consentito di introdurre un nuovo agrofarmaco, nome commerciale Cidely Top, indicato per la difesa da oidio, alternaria e didimella. A causa dell'andamento climatico sfavorevole di quest'anno, le tre malattie hanno creato seri problemi, specie la didimella e l'alternaria; questo nuovo fungicida ha dimostrato buoni risultati a livello di difesa".



Per maggiori informazioni:
Nunzio Prencipe - field crop expert orticole
Syngenta
Cell.: +39 335 7179777

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto