Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Entro qualche mese un sistema scientifico per verificarne la provenienza

Per le patate buona richiesta ma i prezzi restano bassi

In questi giorni il mercato delle patate mostra discreti scambi in volume. Quello che manca è il prezzo. Il prodotto comune, non d'origine, spunta prezzi fra i 14 e i 17 centesimi al kg al produttore. Va meglio per le Dop e i prodotti "speciali" come Selenella. Gli operatori sono in attesa di una svolta.



Michele Filippini, presidente di Agripat (cfr. FreshPlaza del 27/10/2017) conferma che gli scambi non mancano, ma il prodotto ha prezzi non ancora soddisfacenti. "Le patate che si distinguono - dice Filippini - hanno listini non troppo distanti da quelli dello scorso anno, quindi più che dignitosi. Penso, ad esempio, alla patata di Bologna e a quella a marchio Selenella. Non è così invece per le patate comuni, che sono in difficoltà".

Fra i canali distributivi, i Mercati all'ingrosso sembrano soffrire di più la concorrenza estera, mentre la Gdo regge meglio e liquida qualcosa in più.



Il presidente non possiede una spiegazione univoca sul perché di questa situazione, ma cita un insieme di concause. Prima fra tutte la presenza di prodotto estero a prezzo stracciato. Ascoltando altri operatori, questi ci dicono che le patate italiane hanno qualche problema di qualità, mentre non è così per quelle estere, specie dalla Francia.



Filippini comunica inoltre che entro pochi mesi Agripat avrà a disposizione uno strumento per identificare l'origine delle patate. Tagliando una piccola porzione di tubero e analizzandola si potrà infatti risalire alla veridicità di quanto riportato in etichetta circa la provenienza. Si tratterà di uno strumento molto valido e scientificamente testato per garantire che una patata, ad esempio confezionata come Dop, provenga effettivamente dal luogo dichiarato in etichetta.

"La tracciabilità sulla carta - conclude Filippini - è valida, ma i controlli devono essere più efficaci e scientificamente inconfutabili. Con questo sistema, che si basa sull'analisi degli atomi, riusciamo a stabilire con certezza se una patata è stata coltivata nella zona dichiarata di provenienza".

Il principio, dal punto di vista tecnico, è che i rapporti isotopici nei composti presenti in natura hanno valori diversi a seconda dell'origine (latitudine, altitudine, distanza dal mare), del clima (temperatura, umidità, piovosità) e delle caratteristiche geologiche dell'area di provenienza, delle pratiche di concimazione adottate (concimazione organica/minerale) e del tipo di pianta. Tali variazioni naturali sono conseguenza delle diverse proprietà chimico-fisiche degli isotopi di uno stesso elemento, dovute alla loro differente massa e spin nucleare.

Contatti:
Agripat
Via Tosarelli 155
40055 Villanova di Castenaso (BO)
Tel.: +39 051 782170
Fax: +39 051 782356

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto