Marocco: tempi difficili per i produttori di agrumi

Il mercato marocchino degli agrumi versa in pessime condizioni, nonostante aspettative inizialmente positive. L'anno scorso, i prezzi sul mercato nazionale variavano da 0,13 e 0,16 euro al kg, mentre ora oscillano a livelli tra 0,01 e 0,02 euro al kg; nonostante il livello ridicolo dei prezzi, le vendite risultano difficili.

Anche le esportazioni risultano nettamente inferiori a quanto previsto. Secondo Abdel-Krim Ouguellit, manager del gruppo Fresh Fruit, le esportazioni di clementine verso la Russia (la destinazione principale delle esportazioni marocchine), per esempio, non superano complessivamente le 40.000 tonnellate. "Di questo passo, non sarà possibile raggiungere le 180.000 ton di esportazioni previste e probabilmente non supereremo le 115.000 ton per le clementine," ha pronosticato Ouguellit.

Le ragioni per questa situazione sono numerose: un raccolto precoce per alcune varietà, come conseguenza delle alte temperature avute ad ottobre. Una carenza di piogge che ha pregiudicato il pieno sviluppo dei frutti, causando una produzione di frutti dal calibro piccolo che, in grandi quantità, sono difficili da collocare all'estero. Sul mercato, i tempi non sono ancora maturi per le clementine. Attualmente, il prezzo corrisposto dalla Russia per le clementine è di circa 300 dollari alla tonnellata, contro i 900-1200 dollari registrati nello stesso periodo dell'anno precedente.

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto