Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Tony Fissette (Enzafruit): "La richiesta di mele Jazz e' superiore all'offerta"

Il mercato delle mele Jazz francesi va oltre le aspettative in questo momento. "Non abbiamo un'offerta sufficiente a soddisfare la domanda" afferma Tony Fissette di Enzafruit. Il consumatore è diventato più critico. "Con la Jazz offriamo una mela gustosa e robusta, per la quale le persone sono preparate a pagare un po' di più, nonostante ci siano mele più convenienti nei negozi."

L'azienda belga Enzafruit coltiva la Jazz in Francia e anche in Alto Adige (Italia). Tony prevede che la commercializzazione rallenterà per la festa di Ognissanti, il 1 novembre. "Come sempre però ci sarà una ripresa".

Nel mese di maggio saranno nuovamente disponibili le prime mele Jazz neozelandesi. I meleti sono in piena fioritura al momento. Enzafruit, grazie alla stagione europea, ha mele Jazz disponibili tutto l'anno.

Questa mela è sul mercato da alcuni anni e registra un buon andamento in Europa. "Abbiamo quindi intenzione di aumentare ulteriormente e rafforzare la produzione di mele Jazz in Europa nei prossimi anni". Importanti mercati sono Benelux, Regno Unito, Germania, Svizzera e Scandinavia.



Australia
Alla Nuova Zelanda è stato concesso nuovamente e da poco di esportare mele in Australia. Tony Fissette prevede però che ci vorranno un altro paio di anni prima che grandi volumi possano essere esportati. "Le esportazioni sono ancora limitate, anche a causa dei severi controlli (vedi notizia precedente). L'Australia non rappresenta una minaccia per l'Europa, perché il mercato non è molto ampio. L'Asia invece è un mercato con enormi possibilità per la Nuova Zelanda".

Tasso di cambio sfavorevole per il dollaro neozelandese
Il tasso di cambio del dollaro neozelandese è sfavorevole da un bel po'. Tony afferma che non è quasi per niente conveniente spedire mele in Europa. Il valore dell'euro rispetto al dollaro neozelandese è, secondo lui, un vero e proprio handicap per la commercializzazione e i coltivatori non saranno in grado di continuare così per anni. "Loro sono frustrati, anche perché il governo non interviene".

Per maggiori informazioni:
Enzafruit New Zealand Continent
135, Tongersesteenweg
B – 3800 St- Truiden
BTW BE 425 134 568
Email: info@enzafruit.be
Web: www.enzafruit.be

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto