Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il consiglio di amministrazione della Pfälzer Grumbeere sul turbolento 2022

Forte domanda di patate da industria

"Nel 2022 abbiamo avuto alti e bassi", afferma Hartmut Magin, primo presidente della Pfälzer Grumbeere. "Il commercio è passato ai prodotti tedeschi relativamente presto. La domanda c'era, quindi la patata novella ha trovato rapidamente il suo mercato. Quello che ha avuto un effetto negativo è stato il fatto che le merci importate sono rimaste sugli scaffali per lungo tempo. Attualmente i clienti sono molto attenti al prezzo e, considerato che i prodotti importati sono generalmente venduti a quotazioni inferiori, è più probabile che li preferiscano a quelli domestici".

"Tuttavia, non riusciamo a capire perché le persone non siano disposte a pagare 0,50 euro in più per un prodotto che praticamente cresce proprio davanti a casa loro, e spesso è di qualità superiore", afferma Magin.


Hartmut Magin

Collocamento delle merci sul mercato domestico e attività informative
"Le merci vengono movimentate a livello nazionale", continua Magin. "In altre zone della Germania, ci sono molte scorte invernali che in primavera saranno ancora nelle celle refrigerate. Per sensibilizzare maggiormente i consumatori a livello regionale, cerchiamo di educarli ulteriormente attraverso diverse campagne". Nei centri urbani in particolare, è necessario un adeguato lavoro di informazione, perché spesso si sa poco sulla stagionalità, cosa che in alcuni casi interessa anche gli stessi rivenditori ortofrutticoli che vogliono comunque vendere le loro scorte.

"Ecco perché è importante per noi promuovere all'estero, e con maggiore forza, il marchio Pfälzer Grumbeere, attraverso un'adeguata presenza sui media", afferma Magin. "Dato che le merci importate non si sono vendute così rapidamente come previsto, anche Pfälzer Grumbeere ha dovuto posticipare la raccolta, anche se di poco. Potremmo raccogliere le patate in anticipo e naturalmente sperare che la commercializzazione cominci bene, in modo da riuscire a rispettare la nostra finestra temporale".


Johannes Zehfuß

Forte richiesta di patate da industria
Nel caso delle patate destinate alla trasformazione, si è temuto che la domanda di prodotti come le chips sarebbe diminuita, considerata la tendenza alimentare più salutistica dei consumatori. Magin dice: "Ma le chips continuano a essere consumate da quasi tutte le famiglie. Questo comparto ha sempre avuto accesso in tempo alle patate da industria e ha dovuto soddisfare una forte domanda".

Allo stesso tempo, i coltivatori devono attualmente far fronte a circostanze straordinarie, come ci conferma Johannes Zehfuß, il primo vicepresidente: "Oltre a un salario minimo più alto del 22%, agli aumenti fino al 100% per il diesel e fino al 400% per i fertilizzanti, ci sono anche i costi dell'energia elettrica per l'illuminazione delle patate novelle, così come i costi dello stoccaggio refrigerato che registrano un aumento del 150-250%. Tutti questi costi non possono essere compensati semplicemente ottimizzando la coltivazione. Non abbiamo altra scelta che trasferirli, ove possibile, sui prezzi di vendita".

"Per quanto riguarda la trasformazione delle patate, stavamo già lavorando per rinegoziare i prezzi in fase iniziale", aggiunge Markus Frank, secondo vicepresidente della Pfälzer Grumbeere. "Il settore delle patate novelle è comunque determinato dal mercato libero. Tuttavia, poiché abbiamo applicato dei forti aumenti ai nostri prezzi, abbiamo dovuto segnalarli agli acquirenti. Perché i costi aggiuntivi sono una realtà".


Markus Frank

Auspicabile un imballaggio standard
Il piccolo imballaggio standard da 2,0 a 2,5 kg è ancora il più richiesto, secondo Zehfuß. "È esattamente la quantità di patate adatta alla pentola. Abbiamo aggiunto anche delle ricette sulle etichette, in modo che i consumatori sappiano quale varietà è adatta a quale piatto. Tuttavia, sarebbe auspicabile utilizzare imballaggi standard per le patate, come già avviene presso la nostra azienda. Qui utilizziamo imballaggi standard che si adattano a tutti i segmenti. Dopotutto, non ha molto senso progettare un'etichetta separata per ogni singola campagna di commercializzazione".

Trovare manodopera qualificata, o in generale manodopera, è un'ulteriore sfida, secondo Zehfuß. "Affrontiamo una carenza di manodopera in tutti i settori, a cominciare dai lavoratori stagionali che, ad esempio, non sono più disposti a rispettare i loro contratti, come accadeva solo pochi anni fa. I produttori sono già soddisfatti se arriva il numero di lavoratori concordato. Purtroppo, questa non è più la regola. Inoltre, l'equilibrio tra lavoro e vita privata dei dipendenti non è sempre adeguato alle esigenze operative, causando notevoli problemi. In linea di principio, l'aumento del salario minimo non dovrebbe essere la fine dell'agricoltura, ma dobbiamo essere in grado di trasferire i costi aggiuntivi".

Per maggiori informazioni:
Hartmut Magin
Johannes Zehfuß
Markus Frank
Pfälzer Grumbeere
Pfälzische Früh-, Speise- und Veredlungskartoffel-Erzeugergemeinschaft w. V.
Martin-Luther-Str. 69
67433 Neustadt - Germania
Tel.: +49 6321 92747 17
Fax: +49 6321 92747 11
Email: info@pfaelzer-grumbeere.de
Web: www.pfaelzer-grumbeere.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto