Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Christian Befve:

"Per gli asparagi francesi, ci sono tutte le condizioni per una produzione di successo nel 2023"

Mentre tanta frutta e verdura fresca è pronta per essere servita durante le feste, gli asparagi aspettano la Pasqua per risplendere sulle nostre tavole. Non tutti i produttori sono allo stesso stadio ma, nelle diverse regioni francesi, la produzione è in corso. "Alcuni coltivatori sono in fase di trinciatura del terreno, altri hanno iniziato a creare i solchi, mentre altri ancora stanno già installando i loro teloni di plastica", spiega Christian Befve, esperto di asparagi di fama internazionale e fondatore-direttore della società di consulenza Befve&Co.

È ancora troppo presto per prevedere se la campagna 2023 avrà successo dal punto di vista commerciale, ma finora sono state soddisfatte tutte le condizioni meteo per una buona stagione, in termini di produzione. "Tutto sembra molto promettente per gli asparagi. La quantità di pioggia in autunno ha compensato la carenza d'acqua causata dalla siccità estiva. I lotti, compresi quelli che soffrivano di stress idrico, hanno ora recuperato l'umidità necessaria al loro sviluppo. Allo stesso tempo, le temperature molto rigide che stiamo avendo in questo momento sono ottime per gli asparagi in quanto ne faciliteranno lo stoccaggio. Per il passaggio verso la fase di stoccaggio e di dormienza, la pianta ha infatti bisogno di meno luce e temperature fredde. Le scorte si accumulano grazie alle basse temperature e al gelo, che permettono alla pianta di entrare in fase di dormienza. Le piante devono scendere sotto gli 11°C, e ora hanno raggiunto i 6 °C, il che è molto favorevole al loro sviluppo".

Questo è sicuramente rassicurante per la prossima stagione perché, per raggiungere il loro pieno potenziale, le varietà precoci e tardive hanno bisogno rispettivamente di 600 e 900 ore sotto gli 11 °C.

Le varie zone di produzione degli asparagi in Francia
Il sud-ovest della Francia è ancora la principale regione di produzione, con varietà prevalentemente bianche e un raccolto che va dall'inizio di marzo alla fine di maggio. Ma i primi asparagi (bianchi e verdi) che arriveranno sul mercato a fine febbraio, fino all'inizio di maggio, arriveranno dalla parte sud-orientale del Paese. La produzione occidentale (70% di asparagi bianchi e 30% di asparagi verdi) sarà disponibile da aprile a metà giugno, seguita dalla produzione nella zona orientale del Paese (prevalentemente varietà bianche) da metà aprile a metà giugno, e infine quella centrale e settentrionale con asparagi bianchi (80%) e verdi (20%).

Lavoro di preparazione in corso - videoreportage
Trinciatura: i coltivatori di asparagi devono prima eseguire le operazioni di trinciatura per liberare il cumulo di terreno dai residui delle piante della stagione precedente.

Trinciatura laterale delle foglie. Le piante sono diventate gialle e hanno perso i cladodi.

Trinciatura frontale delle foglie. Il materiale triturato viene lasciato sull'erba tra le file.

Rimozione del cumulo: in seguito alla trinciatura, il cumulo viene demolito senza danneggiare le zampe per rimuovere i vecchi fusti, le radici delle infestanti che potrebbero ostacolare la crescita dei germogli in primavera, e per evitare l'innalzamento del pianoro.

Rimozione e pulizia del cumulo di asparagi verdi

 

Rimozione e pulizia della fila di asparagi bianchi

Bruciatura del fogliame degli asparagi verdi

Rincalzatura: dopo aver portato materia organica e/o letame lungo la fila, i coltivatori di asparagi procedono alla rincalzatura. Portano sul pianoro un terreno soffice e leggero (20-30 cm di terreno per gli asparagi verdi e 40-55 cm per quelli bianchi). Più terreno c'è, più grandi sono i germogli.

Aggiunta di sostanza organica e/o fertilizzante lungo la fila

Trinciatura, rincalzatura e pacciamatura del filare di asparagi bianchi

Posa della pacciamatura di plastica: una volta che il cumulo viene sciolto, aerato e terminato, deve essere protetto dalle intemperie con una pacciamatura opaca per gli asparagi bianchi e trasparente per quelli verdi. Questa protezione impedisce anche il deposito delle erbacce e allontana gli insetti. Per questo è necessario piantare gli archetti che sosterranno il film di pacciamatura e riempire le tasche della pacciamatura.

Posizionamento della pacciamatura opaca sul cumulo di asparagi

Posizionamento degli archetti Engels con modifica della rotazione per gli asparagi bianchi

Riempimento delle tasche di pacciame


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto