Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Elad Mardix, amministratore delegato Clarifruit

Chiuso round di finanziamento di 12 milioni di dollari per ridurre gli sprechi annuali nell'industria ortofrutticola

Clarifruit, una società con sede in Israele che sta sviluppando una piattaforma software per il controllo automatizzato della qualità nel settore dell’ortofrutta, ha chiuso un round di finanziamento di serie A di circa 12 milioni di dollari, guidato da Champel Capital e Firstime Ventures.

Tra i partecipanti al round di finanziamento ci sono Kubota, un fornitore leader nel settore delle macchine e tecnologie agricole, e il fondo di capitale di rischio NevaTeam Partners, oltre a investitori privati. Con la chiusura dell'attuale round di finanziamento, l'importo totale raggiunto da Clarifruit fino ad oggi supera i 15 milioni di dollari, oltre a un finanziamento di 2,5 milioni di dollari attraverso il programma europeo Horizon 2020 che sostiene le startup che sviluppano tecnologie all’avanguardia e con un significativo impatto sociale o ambientale.

Clarifruit è stata fondata nel 2018 da Avi Schwartzer, che attualmente ricopre il ruolo di direttore operativo, in precedenza direttore senior R&D presso HP, Ruby Boyarski, direttore tecnico, ed ex vicepresidente R&D per Infomedia, ed Elad Mardix, l'attuale amministratore delegato della Clarifruit e precedentemente responsabile delle attività di investment banking nello sviluppo tecnologico della JPMorgan in APAC (Asia-Pacifico) e negli Stati Uniti.

Avi Schwartzer, che ha gestito il prodotto leader a livello mondiale nell’automazione del processo QA per software presso HP, ha un background familiare nel settore agricolo che gli ha suggerito l’idea di combinare la sua esperienza nel QA per software con il mondo dell'agricoltura.

"Dal lancio del nostro prodotto, 20 mesi fa, siamo riusciti ad avere un impatto significativo e coinvolgere nella nostra cerchia di clienti decine fra i principali operatori mondiali che ora utilizzano la tecnologia avanzata della Clarifruit per automatizzare il controllo della qualità e fornire informazioni in tempo reale, al fine di ridurre gli sprechi e massimizzare le opportunità di guadagno", ha affermato Elad Mardix, co-fondatore e amministratore delegato della Clarifruit.

Mardix ha aggiunto: "Il potenziale del mercato è quasi infinito perché tutti gli operatori del settore, dalle più grandi catene globali di vendita al dettaglio agli agricoltori, attualmente utilizzano metodi di controllo della qualità manuali e obsoleti, con dati limitati su cui basare il processo decisionale. Abbiamo in programma di sviluppare un'azienda che diventi leader globale e rivoluzioni la capacità decisionale di un settore. Ciò migliorerà in modo significativo la produttività della filiera e la redditività di tutti gli operatori, oltre a contribuire a una diminuzione del prezzo di frutta e verdura in tutto il mondo".

Clarifruit impiega attualmente 25 persone in tutto il mondo. A seguito dell'attuale round di finanziamento, la società prevede di espandere significativamente la sua attività di vendita a livello globale, con uffici locali in Nord America, America Latina ed Europa. Inoltre, ha in programma di assumere un numero significativo di dipendenti nel settore R&D, per portare sul mercato le sue proposte all’avanguardia di strumenti d’intelligenza artificiale.

"L'emergente crisi climatica ha fatto aumentare la richiesta di soluzioni di conservazione del cibo e delle necessarie risorse, e fornire una sicurezza alimentare globale", ha affermato il nostro partner Jonathan Benartzi, della Firstime Ventures. "Clarifruit ha sviluppato una soluzione tecnologica che riduce in modo significativo e diretto gli sprechi di produzione e indirettamente consente un migliore utilizzo delle risorse idriche, del suolo e dei fertilizzanti, a vantaggio di tutte le parti. Il team della Clarifruit è riuscito a creare una soluzione economica e semplice che incarna in modo eccellente i valori sostenibili e ambientali. Siamo felici e soddisfatti della nostra collaborazione con la Clarifruit".

"Siamo orgogliosi di sponsorizzare il team della Clarifruit, un'azienda che offre una soluzione tecnologica eccezionale per un settore il cui fatturato supera i due trilioni di dollari all'anno", ha dichiarato Amir Weitmann, managing partner di Champel Capital. "È un settore che, a causa dei processi manuali di controllo della qualità, è soggetto a livelli di deprezzamento inaccettabili, considerato il mondo in cui viviamo. Non è un caso che l'azienda abbia raggiunto importanti traguardi in una fase così precoce, e siamo entusiasti di ciò che ci riserva il futuro. Come impact fund, consideriamo la capacità di ridurre drasticamente i rifiuti una nobile causa e con un impatto ambientale significativo".

Clarifruit è stata fondata con l'obiettivo di ridurre gli sprechi nella catena di approvvigionamento dei prodotti ortofrutticoli, che vale 2.000 miliardi di dollari, per garantire una sufficiente disponibilità di cibo per le generazioni future. La soluzione dell'azienda affronta una sfida fondamentale nel controllo della qualità e nel processo decisionale: la mancanza di processi di controllo della qualità standardizzati e oggettivi per valutare la qualità di frutta e verdura. Questi problemi portano allo spreco del 45% della produzione agricola del settore, che rappresenta una perdita di circa 900 miliardi di dollari ogni anno.

La piattaforma di controllo della qualità, basata sull'intelligenza artificiale della Clarifruit, è composta da due elementi. Il primo è un'app mobile installata su qualsiasi smartphone che consente agli ispettori di condurre processi automatici di controllo della qualità in pochi minuti. Il secondo è un sistema di controllo basato su cloud che dà la possibilità ai responsabili operativi di progettare e gestire un processo di monitoraggio specifico per la propria azienda e di visualizzare i risultati in base alle esigenze dei vari potenziali clienti e alle informazioni in tempo reale.

La piattaforma di controllo automatizzato della qualità della Clarifruit, sfruttando la tecnologia brevettata di visione artificiale e la capacità analitica dei big data, consente a retailer, grossisti, società di marketing e coltivatori di tutto il mondo di prendere decisioni sulla base dei dati, per ridurre gli sprechi e massimizzare la redditività.

I clienti della Clarifruit includono decine fra i principali retailer globali, tra cui Dole, Mucci Farms, Zespri, SanLucar e Pink Lady. Negli ultimi mesi, Clarifruit ha iniziato a collaborare con alcune delle più grandi catene distributive globali.

Per maggiori informazioni:
Elad Mardix
Clarifruit
+972 543 666838
elad@clarifruit.com    
www.clarifruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto