Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Asia Fruit Logistica 2022: il reportage fotografico

Asia Fruit Logistica si è svolta la scorsa settimana a Bangkok, in Thailandia. C'è stato un vero e proprio fermento, dato che le persone si sono incontrate faccia a faccia, per la prima volta, dopo tre anni.

Gli espositori sono stati molto soddisfatti della qualità e del numero di visitatori, e molti di loro hanno avuto incontri continui per tutti e tre i giorni.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico

La maggior parte degli espositori, inoltre, sembra aver preferito la location e la sede, in quanto la fiera ha messo in risalto il Sud-Est asiatico, mentre le edizioni precedenti erano molto incentrate sulla Cina. Grazie al fatto che molti visitatori hanno soggiornato a Bangkok, è stato possibile conoscere la regione e valutarne dal vivo il potenziale.

Uno svantaggio menzionato dalle aziende espositrici è che è più difficile portare campioni di frutta e verdura in Thailandia, poiché ci sono protocolli da rispettare, cosa che non avviene a Hong Kong.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico

Grande presenza da parte di Australia e Nuova Zelanda: in questi Paesi sta iniziando la stagione estiva e il momento era propizio per concordare i programmi. Va ricordato che la Nuova Zelanda ha appena ottenuto l'accesso alla Thailandia per le cipolle. 

Negli anni precedenti, la rappresentanza del Regno Unito è stata scarsa, ma quest'anno alcune aziende sono venute in visita, perché desiderose di esplorare i mercati asiatici, dato che quello britannico è estremamente difficile.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico

Una trentina di stand italiani, tra collettive e singole realtà. Le aziende spagnole e italiane sono desiderose di incrementare le loro esportazioni nella regione, e i Paesi che in precedenza esportavano in Russia guardano a mercati alternativi nel Sud-est asiatico, tra cui Pakistan e Polonia.

Gli esportatori greci di kiwi hanno riscontrato un forte interesse da parte degli acquirenti indiani, a causa del divieto di esportazione dall'Iran, e anche la mela belga ha attirato l'attenzione degli importatori indiani. È stato evidenziato che, nonostante il grande potenziale dell'India, si tratta di un mercato difficile e che bisogna procedere con cautela.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico

Le aziende cinesi presenti erano pochissime, a causa delle restrizioni ai viaggi in corso. Mancava anche Zespri, che di solito è molto presente a questa manifestazione. A mancare anche un'altra nazione con la sua collettiva: i Paesi Bassi. Presente solo un paio di aziende olandesi.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto