Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Alla fine per noi le cose non vanno poi così male"

Produzione funghi: diminuiscono i coltivatori e aumenta l'auto-produzione

La crisi economica internazionale e l'aumento del costo della vita hanno modificato le abitudini dei consumatori, comportando dei cambiamenti nello stile di vita e sulle scelte di acquisto dei beni, compresi quelli alimentari.

Un mutamento che spesso si traduce nella scelta del consumatore di autoprodurre determinati beni agricoli, proprio a causa delle maggiori uscite familiari dovute ai rincari generalizzati. Sta accadendo ad esempio con i funghi. A parlarcene è Filippo Lupo di Agri Funghi, una società specializzata nella produzione di substrato e nella coltivazione di funghi Cardoncelli, che opera dalla Basilicata.

"I nostri rivenditori ci riferiscono che si sta assistendo a un crescente cambiamento nel comportamento di consumo dei clienti. Si sta infatti diffondendo la cultura dell'autoproduzione di funghi. Sempre più, sono le famiglie a decidere di utilizzare i panetti di substrato, per produrre direttamente in casa e cercare di risparmiare sul budget alimentare", commenta Lupo.

"Quest'anno, a causa del contesto di incertezza e della maggiore propensione al risparmio negli investimenti, le richieste di panetti da parte dei coltivatori sono diminuite del 20% rispetto a un anno fa, ma quello che abbiamo perso nel BtoB, l'abbiamo recuperato proprio grazie alla crescita dell'autoproduzione. Pertanto, non registriamo un calo complessivo degli ordinativi: abbiamo numeri simili a quelli dell'era pre-pandemia".

L'azienda Agri Funghi commercializza anche il prodotto fresco. Abbiamo chiesto al manager Lupo qual è il rapporto tra domanda e offerta in questo momento, anche in relazione all'andamento climatico particolarmente mite di questo autunno. "La realtà è che siamo molto soddisfatti anche sotto questo punto di vista, in quanto la richiesta da parte delle Gdo e dei mercati è elevata, a fronte di una disponibilità limitata. Siamo partiti con la raccolta nei primi giorni di settembre in serre naturali localizzate a 900 mslm e continueremo fino a ridosso dell'estate. Il prezzo di vendita all'ingrosso è di 6,50 €/kg (circa un euro in più rispetto allo stesso periodo del 2021). Il caldo di questi giorni sicuramente non contribuisce a dare sprint ai consumi, ma crediamo che a partire dalla prima decade di novembre si assisterà a un incremento delle richieste e delle quotazioni".

Per maggiori informazioni:
Agri Funghi 
S.S. 598 val d'Agri km 110
75023 Montalbano Jonico (MT) - Italy
(+39) 346/6940121
info@agrifunghi.it
www.agrifunghi.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto