SA Harvest reindirizza quasi 100 tonnellate di agrumi a comunità in situazione di insicurezza alimentare

Qualcosa di buono in una stagione degli agrumi andata storta

Quando la SA Harvest ha letto su FreshPlaza di agrumi scartati nella Sundays River Valley, ha subito capito come trasformarli in un'opportunità.

A destra: un assortimento di camion e piccoli pickup (bakkies) che raccolgono agrumi per conto di organizzazioni comunitarie e mense per i poveri

"Siamo stati travolti dalle donazioni di agrumi, grazie alla generosità di quattro aziende agricole nel Capo Occidentale e Orientale: JAT Fruit, Mimosa Packhouse, Stettyn Family Vineyards e Stanfarm", dice Ali Conn, responsabile dell'innovazione presso la SA Harvest.

Ali continua: "I nostri camion hanno raccolto ben 88 tonnellate di agrumi, assistiti da due delle organizzazioni beneficiarie, Guardians of the National Treasure e HewLin Compassion".

L'organizzazione ha messo insieme un gruppo sempre più numeroso di partner, sia agricoli che aziendali, per organizzare la distribuzione di cibo sostitutivo alle comunità in situazioni di insicurezza alimentare.


Abbondante raccolto di agrumi
JAT Fruit, con sede a Worcester, commerciante locale di soft citrus della Denau, ha donato 26 tonnellate alla SA Harvest per la distribuzione alle mense e alle comunità dell'area metropolitana di Città del Capo.

Johnnie Theron della JAT Fruit spiega che donare alla comunità fa parte della cultura della Denau. Aggiunge, inoltre, che quest'anno il raccolto di soft citrus del Capo Occidentale è stato così abbondante che, dopo anni di ampliamento della superficie di coltivazione, anche i venditori ambulanti non si sono rivolti meno spesso all’azienda per acquistare frutti di classe III, come invece facevano prima. Quando la SA Harvest si è offerta per raccogliere i frutti, non hanno esitato.

Foto fornite dalla SA Harvest

"Quasi ogni uno o due giorni, diverse chiese e organizzazioni assistenziali vengono mandate dalla SA Harvest a raccogliere gli agrumi da noi", afferma CJ Meiring, agricoltore di quarta generazione della Sundays River Valley, Capo Orientale e direttore generale della Mimosa Packhouse.

"Questa sono frutti che non avremmo potuto esportare. Quest'anno abbiamo avuto una quantità predominante di frutta di Classe III, adatta al mercato locale. La qualità è buona, non c'è niente di sbagliato ed è cerata, ma abbiamo avuto più Classe III di sempre. Questo è direttamente collegato ai severi requisiti del mercato d’esportazione e alla sovrapproduzione".

CJ dice che in qualsiasi altro anno, questo frutto sarebbe stato probabilmente esportato come II classe, ma quest'anno i raccolti di arance, soft fruit e limoni nella Sundays River Valley sono stati molto abbondanti.

Mimosa Packhouse, nella sua prima stagione, ha donato 50 tonnellate (25 bins) in tre settimane a diverse organizzazioni ecclesiastiche di Port Elizabeth e Uitenhage, attraverso la SA Harvest.

"Avremmo sicuramente potuto dare di più, ma sfortunatamente i destinatari che vengono non hanno camion molto grandi", dice CJ.

Stanno terminando le Valencia e presto anche i limoni – se non fosse stato per lo sciopero nella Sundays River Valley di qualche mese fa, avrebbero già concluso.

"Non avrei mai voluto una stagione come questa", dice CJ, "pertanto è bello che possiamo almeno contribuire alla beneficenza e alla sicurezza alimentare".

Per maggiori informazioni:
Margolite Williams
SA Harvest
Tel.: +27 79 495 4433
Email: margolite@saharvest.org
Web: saharvest.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto