Ortaggi di serra

Almeria in ritardo e scarsa produzione nei Paesi Bassi mantengono prezzi alti

Ad Almeria, è già in corso la raccolta dei primi ortaggi in serra della stagione 2022/23, con prezzi elevati per tutti i prodotti a causa della carenza di approvvigionamento, sia di prodotti spagnoli che di altri Paesi esportatori europei. Le ondate di caldo hanno causato problemi di allegagione e ritardi nella raccolta.

"Tutti i prodotti, compresi cetrioli, peperoni quadrati, zucchine, melanzane e pomodori, stanno raggiungendo prezzi molto buoni, anche se i volumi sono limitati", afferma José Antonio Baños, presidente di Ejidomar.

"Le ondate di caldo del mese di luglio hanno causato una scarsa allegagione, e ciò ha comportato un ritardo di circa quindici giorni nella raccolta del peperone quadrato. Bisogna anche tener conto che è stata piantata una varietà un po' meno precoce, e la siccità e il caldo hanno influito anche sui calibri, che sono generalmente piccoli, oltre ad aver causato un'elevata quantità di scarti, a causa delle deformazioni dei frutti. I peperoni di prima qualità di tutti i colori costano più di 1 euro", ha affermato il rappresentante di questa azienda di Almeria.

I Paesi Bassi stanno incontrando delle difficoltà a causa dell'impatto del clima secco e del caldo. Ciò ha comportato una scarsa fornitura e prezzi storicamente elevati per cetrioli e melanzane, nonché buoni prezzi, sebbene con più alti e bassi, per peperoni quadrati e pomodori.

"Ci sono pochi cetrioli sul mercato. La maggior parte dei produttori di Almeria non prevedeva che i Paesi Bassi avrebbero avuto così pochi cetrioli disponibili in questo momento, quando solitamente vengono pagati circa 0,10-0,15 euro/kg, quindi le semine sono state spostate a metà agosto per poter raccogliere a fine settembre, quando di solito finisce la stagione olandese. Ora i prezzi dei cetrioli olandesi ammontano a quasi 0,90 euro/kg", ha affermato José Antonio Baños.

Quest'anno la superficie coltivata a pomodori è stata ampliata di oltre il 15%, dopo diversi anni in caduta libera, a scapito delle zucchine e, sembra anche dei peperoni quadrati, anche se la superficie delle melanzane sarà ridotta di circa il 10%. "Gli ettari dedicati alle zucchine diminuiranno a Nijar, dove verranno nuovamente piantati i pomodori, grazie ai buoni prezzi pagati la scorsa stagione, superiori di oltre il 30% rispetto alla stagione precedente".

Per maggiori informazioni: 
José Antonio Baños
EJIDOMAR
El Ejido, Almería - Spagna
+34 950483511
presidente@ejidomar.es
www.ejidomar.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto