Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

SF du Toit – Growers by Nature

La stagione dell'uva da tavola dell'Africa meridionale potrebbe tornare alla normalità

Due anni fa, il coltivatore ed esportatore di uva da tavola dell’Hex River Valley (Sudafrica), Denau, ha deciso di estendere la sua piattaforma commerciale in modo indipendente e ha assunto SF du Toit (nella foto a destra), con esperienza nel settore viticolo, per dirigere l'ufficio di Growers By Nature di Paarl.

"È un privilegio avere la famiglia Naudé come nostri fondatori. Il marchio Denau, che è il nostro marchio premium, nel corso degli anni si è guadagnato la fiducia di tutti in Europa, Regno Unito ed Estremo Oriente", dice SF. "Per mantenere la nostra posizione sul mercato globale dell'uva da tavola, è necessario offrire una finestra di fornitura più lunga, dando ai beneficiari ciò che vogliono e nella settimana in cui lo desiderano".

Denau è un'azienda a conduzione familiare multigenerazionale e specialista in uva da tavola e soft citrus, coltivati nell’Hex River Valley. "L'area potrebbe non essere molto conosciuta per i soft citrus, ma in realtà le condizioni pedoclimatiche sono molto adatte alla produzione di frutta di ottima qualità".

Controllo completo sulla catena del freddo
Denau ha sempre commercializzato le proprie uve da tavola, raccolte alla fine della campagna viticola sudafricana, e i suoi rapporti con altri viticoltori risalgono a decenni fa. Ora Growers By Nature fornisce uve da tavola bianche, rosse e nere, dall'inizio della stagione (Namibia e poi il fiume Orange) fino alla fine, passando dalla provincia di Trawal e il Berg River.

"Uno dei nostri vantaggi competitivi è che alla Denau refrigeriamo la nostra frutta, il che ci dà un maggiore controllo sulla catena del freddo", spiega SF. "Anche la maggior parte dei nostri produttori nel Capo Settentrionale e Occidentale refrigera le proprie uve da tavola".

Al momento, sembra che la prossima stagione dell'uva da tavola possa essere in anticipo rispetto a quella passata, il che è più in linea con la normale tempistica.

"Una campagna precoce sarebbe una buona notizia, perché ci darebbe più tempo per le vendite all'inizio della stagione dell'uva da tavola, e più tempo per arrivare sul mercato prima di Natale", dice SF, sottolineando che sia Natale che Capodanno cadono casualmente nel fine settimana, estendendo le settimane di vendita durante le festività natalizie.

I soft citrus danno risultati soddisfacenti nell’Hex River Valley

"Per noi è importante avere uno spazio sugli scaffali dei negozi al dettaglio di Regno Unito, Ue e Stati Uniti", osserva SF, "e buone opzioni in Estremo Oriente e in Cina, sia per gli agrumi che per l'uva da tavola".

SF pensa che gli Stati Uniti siano un mercato con un potenziale di crescita per l'uva da tavola sudafricana, considerando il rapporto fra i volumi esportati e le notevoli dimensioni del mercato. Grazie alle loro esportazioni estive di agrumi negli Stati Uniti, hanno acquisito esperienza sul protocollo cold steri (trattamento a freddo) per questo mercato, molto utile per le loro esportazioni di uva da tavola.

Trial sull'uva da tavola della Meerlust
Nella storica azienda Meerlust, a De Doorns, il gruppo ha un lotto di prova che include molte cultivar di tutti i programmi di breeding.

"Siamo in prima linea nella sperimentazione e nel campionamento di nuove cultivar di uva da tavola. Varietà preferite, qualità superiore e tempistica on demand: vogliamo gestire questi tre aspetti nel miglior modo possibile".

Degustazione di uve sperimentali della Denau (foto fornite da Growers By Nature)

Una delle prime cultivar bianche non ha avuto una buona presa nell’Hex River. Le precedenti opzioni hanno faticato a guadagnare terreno, dice SF, mentre le Sweet Globe e Autumn Crisp non arrivano prima delle settimane 4 e 5.

"Se dici bianca precoce, parli dalla settimana 1 o 2. Ora abbiamo piantato la Timpson, seguita da Sweet Globe e Autumn Crisp. Siamo entusiasti della prima produzione commerciale che raccoglieremo in questa stagione".

SF aggiunge: "Un’altra nostra preoccupazione attuale riguarda il Dollaro, particolarmente forte. I nostri costi logistici li paghiamo principalmente in questa valuta, ma il 75% delle uve sudafricane viene spedito ai mercati dell’eurozona e del Regno Unito. Sono anche preoccupato per il fatto che la Sterlina continui a essere sotto pressione e a indebolirsi ulteriormente nei confronti del Dollaro e dell'Euro".

Per maggiori informazioni: 
SF du Toit
Growers By Nature
Tel: +27 21 210012598
Email: sf@gbnsa.com
Web: www.growersbynature.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto