Il direttore di Agribologna Massimiliano Moretti illustra i dettagli

La Romagna in Tavola porta il sedano "Questo l'ho fatto io"

Il sedano a marchio ‘Questo l’ho fatto io’ della linea ‘Romagna in Tavola’ di Agribologna sbarca in Gdo. Prodotto e lavorato da Massimo Tufo di San Mauro Pascoli (Forlì-Cesena) questo sedano si caratterizza come un prodotto controllato, coltivato utilizzando tecniche agronomiche rispettose dell’ambiente e della salute del consumatore, raccolto e confezionato nel pieno della stagionalità, tra maggio e novembre. Raccolto a mano nella stagione di produzione, il prodotto viene confezionato direttamente dal socio Tufo e dal Consorzio, per mantenerne intatte freschezza e integrità. 

Massimo Tufo è nativo della Romagna, ma l'azienda è stata creata dal padre quando, negli anni '70, arrivò dalla provincia di Avellino e acquistò l'attuale terreno su cui insiste l'azienda, dove si coltivavano patate, uva da vino, alberi da frutto e li convertì a produzione orticola.

Massimo Tufo

Agribologna rafforza così il marchio ‘Questo l’ho fatto io’, che ad oggi annovera 51 referenze tra ortaggi, frutta, erbe aromatiche e ‘I Cotti’ di V gamma, e prosegue con la linea ‘Romagna in Tavola’, il percorso di valorizzazione dei territori e delle produzioni orticole, per garantire origine e qualità dei prodotti locali.

Afferma Massimiliano Moretti, direttore commerciale di Agribologna: “Siamo orgogliosi di poter presentare il più recente ‘testimone’ della famiglia ‘Romagna in Tavola’, la linea delle eccellenze dell’ortofrutta del territorio romagnolo del marchio ‘Questo l’ho fatto io’. La linea si arricchisce con una nuova referenza, il sedano, disponibile in quattro varietà coltivate in Romagna dal nostro socio, con avanzate tecniche di irrigazione e gestione agronomica".

"Con la linea dei prodotti ‘Romagna in Tavola’, poi, vogliamo evidenziare le eccellenze del territorio romagnolo e renderle riconoscibili al consumatore, che così sa di poter portare in tavola un prodotto genuino e autentico. Si tratta di una questione non solo di tutela territoriale, ma anche di poter contare su determinate caratteristiche del terreno e proprietà organolettiche del prodotto”, conclude il direttore.

2.500 clienti nei canali GDO, ristorazione commerciale, collettiva e retail tradizionale, un fatturato stimato per il 2020 a 190 mln (totale gruppo): sono i numeri del Gruppo Agribologna, con 110 soci agricoltori, 3.500 ettari di superfici coltivate, 21 piattaforme attive in Italia e 2 in Europa, 35.000 mq di magazzini refrigerati e 220 dipendenti.

Per maggiori informazioni
Consorzio Agribologna S.c.a.

Via delle Viti, 5
40127 Bologna (BO) - Italia
+39 051 994 1200
+39 051 994 1220
info@agribologna.it
www.agribologna.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto