IV meeting annuale del Progetto BRESOV

Dal 4 al 6 luglio, a Valencia, ha avuto luogo il quarto meeting annuale del progetto EU Horizon 2020 BRESOV "Breeding for Resilient, Efficient and Sustainable Organic Vegetable production" (G.A. n. 774244) presso l'Università Politecnica di Valencia, partner del progetto.

Durante le sessioni del IV annual meeting del progetto EU HorizonBRESOV (www.bresov.eu ) sono state illustrate da tutti i partner presenti (22 i partner del progetto provenienti da diversi contesti geografici / climatici in Europa e Paesi extra-UE come Cina, Svizzera, Sud Corea e Tunisia) le attività in corso che hanno l'obiettivo di aggiornare le conoscenze sulla struttura e sulla funzione del genoma di broccolo, fagiolo mangiatutto e pomodoro, e stanno già consentendo, tramite l'adozione delle moderne biotecnologie agrarie, di selezionare genotipi idonei al breeding per le coltivazioni biologiche.

Visita in azienda

L'obiettivo finale del progetto è di porre le basi per la costituzione di varietà di ortaggi selezionati e costituiti specificatamente per la produzione biologica consentendo di incrementare la quantità e la qualità di sementi idonee a tale comparto produttivo data dal recente Regolamento UE n. 848/2018 che limita notevolmente le deroghe finora dispensate per l'utilizzo di semi non biologici per avviare i processi colturali in biologico. I due giorni di meeting sono stati l'occasione per illustrare il lavoro svolto dai partner e descrivere i risultati acquisiti nonché per parlare di piani futuri di utilizzo dei risultati per massimizzarne la loro valorizzazione e dare avvio a nuove strategie per il miglioramento delle produzioni biologiche di tali ortaggi. Il terzo giorno i partner hanno potuto partecipare ad una visita tecnica presso la Fundación Cajamar, un centro tecnologico di riferimento per la ricerca applicata all'agricoltura mediterranea, dove dal 1975si sviluppano soluzioni tecniche e materiali genetici innovativi da trasferire al settore agricolo.

Il progetto, coordinato da Ferdinando Branca, docente al  Dipartimento Di3A dell'Università di Catania, è stato finanziato con 5.96 milioni di euro dall'Unione Europea nell'ambito del bando H2020 sull'Organic breeding. Il progetto si propone di innovare la produzione biologica comunitaria mediante la costituzione di nuove varietà delle tre colture oggetto di studio, in grado di migliorare la resilienza, l'efficienza e sostenibilità delle corrispondenti filiere orticole e di migliorare la sicurezza alimentare dei prodotti.

Le attività e i risultati del progetto possono essere seguiti online sul sito www.bresov.eu e attraverso i canali social del progetto Facebook e Twitter ( www.facebook.com/Bresov EU e www.twitter.com/bresov_eu ). Alla fine del meeting ci si è dati appuntamento al prossimo incontro previsto a Catania alla fine del marzo 2023 con il convegno finale che si sta programmando ad Agrigento.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto