Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Early Sweet illegale sradicata in Egitto

Una recente sentenza del tribunale egiziano costituisce un precedente importante e apre la strada a un drastico cambiamento per quanto riguarda la proprietà intellettuale dell'industria locale, oltre a gettare le basi per maggiori investimenti nel settore agricolo egiziano.

Poiché le varietà proprietarie accrescono la loro presenza sui mercati, stanno diventando il prodotto più ricercato per molte colture, sia per gli agricoltori che per i consumatori. Negli ultimi anni, questo cambiamento ha portato a un preoccupante aumento, a livello globale, delle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale sotto forma di piantagioni non autorizzate e illegali, come nel caso delle varietà di uva da tavola brevettate.

Per salvaguardare i diritti di proprietà intellettuale e gli interessi dei suoi licenziatari autorizzati delle varietà Early Sweet™ (GRAPAES) e ARRA™, Grapa Company è costantemente focalizzata sulla protezione e l'applicazione dei propri diritti in tutto il mondo, insieme a partner fidati ed esperti del settore. Questi sforzi implicano una presenza e azioni diversificate.

In Egitto, un Paese chiave nel settore mondiale dell'uva da tavola, la diffusione di tali violazioni è stato un forte incentivo al cambiamento desiderato. Le successive ampie misure e attività di Grapa insieme a EPPA (Egyptian Plant Protection Associates) hanno portato Grapa a vincere la sua causa legale contro un coltivatore illegale di Early Sweet in Egitto, imponendo lo sradicamento di 11 acri di piantagione illegale di Early Sweet. Inoltre, il verdetto vieta al coltivatore di vendere, propagare o innestare in futuro uve o viti della varietà Early Sweet.

Il tribunale ha stabilito che tutti i vitigni Early Sweet impiantati dall'azienda devono essere sradicati e distrutti, per violazione della legge sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale, che condanna le violazioni di materiale vegetale protetto, ovvero di piantare varietà protette senza il consenso del proprietario della varietà, e prevede che, in caso di reiterazione del reato, la pena sia la reclusione da tre mesi a un anno, oltre alla sanzione pecunaria.

A fine giugno, in esecuzione della sentenza, le 9.000 piante abusive di Early Sweet sono state sradicate alla presenza delle autorità locali.

Questo è un passo fondamentale, in quanto mostra che il sistema legale e le autorità egiziane sono determinati a proteggere i diritti di proprietà intellettuale, soprattutto sulla scia dell'adesione del Paese all’Organizzazione internazionale per la protezione delle nuove varietà di piante (UPOV).

Grapa è ora ancora più motivata nel continuare a combattere piantagioni, vivai ed esportatori illegali, come parte dei suoi sforzi sistematici per proteggere le sue varietà a livello globale, il che alla fine va a vantaggio dell'intera catena di approvvigionamento.

Questo vento di cambiamento e gli sviluppi che ne conseguiranno rafforzeranno naturalmente l'immagine dell'Egitto sui mercati internazionali, aumentando così la capacità del Paese di accedere a nuove varietà protette e ottenere il massimo profitto dall'agricoltura, nonché riducendo i costi di produzione e massimizzando i profitti dei coltivatori di queste varietà protette.

"A nome di Breeding Industry Grapa, desideriamo ringraziare il Ministro dell'agricoltura egiziano S.E. El Sayed EL Qosair e il suo staff, per gli enormi sforzi profusi per creare il giusto contesto affinché i breeder possano investire in Egitto e introdurre nuove varietà, e per gli sforzi intrapresi insieme alle autorità fitosanitarie per regolamentare il processo d’esportazione dell’uva da tavola che fa dell'Egitto un operatore importante e rispettato sul mercato globale".

Per maggiori informazioni:
Grapa Varieties
info@grapaes.com 
www.grapaes.com


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto