La tecnologia robotica può risultare più delicata della mano dell'uomo

La divisione packaging della cooperativa olandese FruitMasters ha cinque dipendenti in più. Non sono molto amichevoli e non hanno senso dell'umorismo, ma sono molto bravi nel loro lavoro. Questi caricatori di casse della Robertpack possono imballare fino a 75 confezioni al minuto, senza perdite di qualità.

"Alla FruitMasters, seguiamo costantemente i nuovi sviluppi. Siamo particolarmente interessati all'automazione delle attività ad alta intensità di manodopera", afferma il direttore operativo Freek Versteeg. "Il confezionamento dei piccoli frutti è un processo ad alta intensità di manodopera e con una capacità piuttosto elevata. Può essere un lavoro faticoso, quindi meno richiesto. C'è comunque una carenza sul mercato della manodopera, quindi le soluzioni innovative sono più che benvenute".

Dato il crescente utilizzo di sistemi robotici, questa cooperativa di vendita olandese si è chiesta se la robotizzazione fosse possibile anche per i piccoli frutti. "I piccoli frutti sono estremamente delicati", dice Jeffrey Verschoor, responsabile tecnico e sviluppo. "Devono essere manipolati con attenzione se si vogliono evitare danni. Tuttavia, la robotizzazione può aiutare a mantenere l'efficienza, oltre a garantire la continuità della qualità".

"La tecnologia finora non è risultata idonea se applicata al settore dei piccoli frutti. La Robertpack ha accettato la sfida senza incertezze. È vero che c'erano alcuni scettici all'interno della FruitMasters. Siamo certi che un sistema robotico non sia in grado di manipolare il prodotto con la delicatezza delle mani dell'uomo? Il contrario è stato dimostrato. Il caricatore di casse, infatti, gestisce il prodotto in modo più delicato".

I movimenti del robot durante il prelievo e il posizionamento dei vassoi sono programmati perché non danneggino il prodotto. "Non fa movimenti improvvisi, quindi le confezioni possono essere posizionate delicatamente e senza difficoltà nel bins o nella cassa. Questo non è sempre possibile con la movimentazione manuale", spiega Jeffrey.

Ottimizzazione della linea di confezionamento
Da 45 anni, Robertpack sviluppa e integra sistemi robotici utilizzati per attività come l'imballaggio, il confezionamento e la pallettizzazione. L'azienda ha fornito alla FruitMasters cinque caricatori robotizzati. Li hanno collegati alle linee di confezionamento esistenti per vassoi top seal per piccoli frutti.

"FruitMasters voleva automatizzare la parte terminale della linea di confezionamento per i piccoli frutti. I lavoratori prendevano i bins e le casse da una pila, le caricavano manualmente con i vassoi top seal pieni, quindi riposizionavano i bins e le casse piene su un pallet. Ci hanno chiesto di ottimizzare questo processo e renderlo più efficiente", spiega Eddy Oldeman della Robertpack.

Jeffrey ha portato avanti questo progetto e, come FruitMasters, è orgoglioso del risultato. Eddy ha descritto il processo: "Un dipendente posiziona bins e casse vuote in pile sul nastro trasportatore di alimentazione. Quindi un de-impilatore automatico assicura che le casse vengano posizionate una alla volta sul nastro trasportatore del caricatore. A questo punto, il robot riempie i bins e le casse".

"Ma non prima che l'etichetta del vassoio sia stata controllata. Proprio per questo, su richiesta della FruitMasters, abbiamo dotato i caricatori di casse di scanner con fotocamera. Dopo il riempimento, la sigillatura, la pesatura, il controllo e l'etichettatura, vengono controllate le etichette dei vassoi. Se l'etichetta è sbagliata, il vassoio viene automaticamente rimosso dalla linea. I vassoi etichettati correttamente proseguono verso il punto di raccolta del robot", afferma Eddy.

Vari programmi, incluso il caricamento
Per il prelievo e il deposito degli imballaggi è stato scelto un robot Fanuc Delta. Robertpack ha sviluppato le sue pinze e le ha adattate alle esigenze della FruitMasters e a molti formati di imballaggio. "Ad esempio, può determinare la posizione di ogni vassoio nel bins o nella cassa. Puoi anche impostare il numero di vassoi e strati in un bins o nella cassa ".

"Abbiamo aggiunto un modulo specifico per la FruitMasters, che consente di applicare fogli tra gli strati. Un touch screen facile da usare consente di modificare e controllare i programmi e i modelli di caricamento. E in caso di malfunzionamento, possiamo fornire una veloce assistenza da remoto", continua Eddy.

Il robot utilizza delle ventose per ‘aspirare’ l'imballaggio. La FruitMasters fornisce i piccoli frutti in diverse confezioni top seal, quindi sono state scelte due dimensioni di pinze. I caricatori di casse possono prelevare vassoi sia piccoli che grandi, da vassoi da 125 g di mirtilli, lamponi o more ai cestini di fragole più grandi da 400 o 500 g. "I caricatori di casse funzionano meglio del previsto", aggiunge Freek.

"Li usiamo da maggio. C'è voluto un po' per modificare a metà stagione il processo di confezionamento delle fragole, ma ci siamo riusciti, anche meglio di quanto pensassimo. Abbiamo iniziato con 65 confezioni al minuto e ora abbiamo una capacità di 75 al minuto. La cosa grandiosa è che il personale, che ha dovuto abituarsi all'idea, ora utilizza con orgoglio i caricatori di casse. I nostri nuovi "lavoratori" sono stati pienamente accettati".

Unica nel settore dei piccoli frutti
C’è voluto un po’ di tempo e lavoro da parte della Robertpack per convincere la FruitMasters che i caricatori di casse potevano trasformare prodotti fragili come i piccoli frutti. Eddy dice: "Abbiamo eseguito nella nostra struttura un test pratico con il prodotto del cliente. Il progetto combina perfettamente la tecnologia di Robertpack e le richieste del cliente".

Freek è d'accordo: "Abbiamo intrapreso questo progetto insieme, ed è stato un successo. Ha davvero migliorato l'efficienza del nostro processo di confezionamento, mantenendo la qualità del prodotto. Abbiamo compiuto ulteriori passi avanti verso la completa automazione del processo di produzione. Infine, questa innovazione è unica nel settore dei piccoli frutti. Non possiamo che esserne orgogliosi".

Per maggiori informazioni:
FruitMasters
info@fruitmasters.com 
www.fruitmasters.com 

Robert Pack
info@robertpack.nl
www.robertpack.nl 


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto