Forti temporali dal Piemonte al Veneto

Grandine, vento, fulmini e incendi: un lunedì da paura

E' stato un lunedì in cui non è mancato nulla il 4 luglio 2022. Un ampio fronte temporalesco ha attraversato buona parte del nord d'Italia con forti raffiche di vento, grandine, un po' di pioggia ma anche fulmini che hanno colpito campi di grano e causato incendi diffusi.

La grandine ha cominciato a cadere già nel primo pomeriggio in Piemonte, con la zona di Cuneo colpita a macchia di leopardo. Il vento forte ha causato la caduta di frutta, in particolar modo nelle susine.

La grandine in zona Mondovì (Foto di Annalisa Raineri)

Poi è stato il vento a farla da padrone. Fra Cremona e Piacenza fortissime raffiche lineari hanno divelto alberi ornamentali, tetti di case e capannoni, serre. A Piacenza si registra una vittima a causa del crollo della parete di una stalla. 

Il fronte temporalesco si è spostato ancora più a est colpendo il resto dell'Emilia, Lombardia e Veneto. Sull'autostrada A13 un camion è stato scoperchiato dalla forza del vento. 

Il camion scoperchiato. Il vento ha causato forti rallentamenti sull'A13 (fonte foto

Durante il temporale sono caduti tantissimi fulmini. Alcuni hanno colpito i campi di grano e, anche se già mietuto, hanno innescato incendi alla paglia rimasta a terra e alle rotoballe. Alcuni fulmini hanno innescato incendi tra Reno Centese e Finale Emilia, nel momento in cui il vasto sistema temporalesco produceva un'intensa attività elettrica. Il fuoco si è propagato velocemente facilitato dai terreni molto asciutti ed alle sostenute raffiche di vento (fonte).

Il vasto incendio in provincia di Ferrara (fonte foto).

Anche tra Cento e Modena è accaduta la stessa cosa. 

Fonte foto


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto