Guarda il reportage fotografico!

La fiera frutticola Fructura riapre le porte dopo quattro anni

La scorsa settimana, dopo quattro anni, Fructura ha finalmente riaperto le porte a tutti gli interessati alla frutticoltura. La fiera triennale è stata ritardata di un anno a causa della pandemia e si è tenuta dal 18 al 20 maggio presso la Trixxo Arena di Hasselt (Belgio).

Nonostante l'entusiasmo degli espositori, il numero di visitatori è stato deludente. I corridoi vuoti di mercoledì e giovedì sono stati fonte di preoccupazione; soprattutto giovedì pomeriggio, gli espositori hanno dovuto fare affidamento su gruppi di scolari che hanno preso quello che potevano dagli stand. Tuttavia, l'organizzazione riferisce di aver ricevuto un feedback positivo da chi esponeva. Il motivo principale è stato il contenuto dei temi affrontati. Anche la qualità degli interventi è stata considerata soddisfacente.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico

Durante la tre-giorni fieristica, l'organizzazione di Fructura ha registrato oltre 2000 visitatori. Mercoledì hanno segnalato circa 450 persone interessate e lo stesso numero è stato registrato il giovedì. Il venerdì il numero di visitatori è triplicato, con circa 1200 persone. L'aumento di venerdì conferma l'idea degli organizzatori e degli espositori che il numero deludente di visitatori sia stato dovuto al fatto che la fiera si è svolta durante la settimana.

Di conseguenza, secondo loro, sono venuti meno i "turisti giornalieri" della Trixxo Arena. Inoltre, secondo molti espositori, i coltivatori sono rimasti nei campi per via del bel tempo e l'affluenza di venerdì è stata dovuta al clima meno favorevole.

La superficie espositiva di 10.000 metri quadri è stata occupata completamente da circa 115 espositori. Il principale argomento di discussione è stato il maltempo, che ha colpito i Paesi Bassi giovedì 19 maggio. Naturalmente il fatto che dopo un lungo periodo di siccità abbia ricominciato finalmente a piovere è stato un sollievo, ma comunque c'è preoccupazione in relazione agli sviluppi meteo. Nei Paesi Bassi le tempeste hanno causato danni ai frutticoltori, e gli espositori belgi hanno quindi tenuto sotto controllo i siti meteorologici.

Nel complesso c'è stata una soddisfazione generale sul fatto che la fiera fosse nuovamente in presenza, ma ci si augura che alla prossima edizione il numero di visitatori possa aumentare ancora. L'organizzazione valuterà la possibilità di pianificare un evento di due giorni. In questo modo i visitatori sarebbero un po' meno distribuiti. In ogni caso, la prossima edizione di Fructura si terrà a novembre, il che significa che le possibilità di avere bel tempo saranno minori.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto