Hinrich Quast (Bio-Augustin Ltd & Co) sulla commercializzazione di mele biologiche

"Sarà impossibile passare direttamente al nuovo raccolto"

La stagione tedesca delle pomacee è nella sua parte finale e lo stesso vale per la commercializzazione delle mele biologiche domestiche. "Gli ultimi stock di Elstar e Topaz sono già stati commercializzati, Natyra sarà probabilmente disponibile fino a fine giugno. La commercializzazione del gruppo Jonagold - Jonagored, Red Jonaprince e Marnica - terminerà entro luglio, quindi per noi non sarà possibile passare direttamente al nuovo raccolto di mele", afferma Hinrich Quast, responsabile alle vendite della Bio-Augustin & Co, con sede a Jork.

L'azienda, con sede nel cuore dell'Altes Land, la regione melicola della Germania settentrionale appena fuori Amburgo, si dedica da tre decenni all'approvvigionamento, trasformazione, confezionamento e commercializzazione delle mele biologiche, provenienti esclusivamente dalla Germania.

Quast dice: "La maggior parte delle varietà delle mele regionali stanno ora iniziando la fioritura. Finora il meteo è stato favorevole. Abbiamo gestito le notti gelide con l'irrigazione antigelo e, nei periodi di siccità, l’acqua distribuita ha giovato alle colture. Ci aspettiamo quindi un buon raccolto".


Hinrich Quast è il responsabile alle vendite presso la Bio-Augustin Ltd & Co.

Quast dice che la commercializzazione del raccolto dell'anno scorso finora è stata soddisfacente e aggiunge: "Il potere d'acquisto si sta leggermente indebolendo sulla scia della pandemia, e questo si riflette nelle vendite. Tuttavia, la domanda chiave quest'anno è come si svilupperanno le vendite, dal momento che i costi di produzione tenderanno ad aumentare: elettricità, diesel e aumento del salario minimo, non solo nella coltivazione, ma anche nella trasformazione e nel confezionamento".


Mele fresche biologiche del gruppo Jonagold.

Freya e Deichperle-Bio
A lungo termine, la sofisticata gamma di varietà dell'azienda della Germania settentrionale sarà continuamente migliorata, in stretta collaborazione con i coltivatori regionali.

A destra: fioritura dei meli nell'Alte Land

"Topaz è ora diventata la seconda mela biologica più venduta dopo la Elstar, mentre anche le Wellant e Natyra godono di una popolarità crescente. La Santana si sta sviluppando in modo molto diverso, in termini di domanda. Quest'anno, ad esempio, le vendite sono state alquanto limitate. Le nuove registrazioni includono le varietà resistenti alla ticchiolatura, Freya e Deichperle-Bio, che raggiungeranno la piena resa in pochi anni".

In generale, c'è stata una maggiore domanda di pomacee biologiche regionali, secondo Quast. In futuro, per soddisfare la crescente domanda, l'azienda si trasferirà in autunno in una nuova sede con tecnologia all'avanguardia di trasformazione e confezionamento. "Con questa espansione della capacità, ci stiamo riposizionando per il futuro, aumentando il nostro peso".

Albicocche da coltivazione protetta
In tempi di cambiamento climatico, ci sono anche nuove opportunità per le aziende frutticole nell'Altes Land. "Le drupacee regionali da coltivazione protetta hanno un potenziale di espansione. Uno dei nostri coltivatori si occupa da diversi anni della coltivazione delle albicocche e i risultati sono promettenti", conclude Quast.

Per maggiori informazioni:
Hinrich Quast
Bio-Obst Augustin GmbH & Co. KG
Klein Hove 21
21635 Jork - Germania
+49 (0) 4162-9 00 18-0
hq@bioaugustin.de  
www.bioaugustin.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto