La Thailandia è in grado di esportare asparagi

Sempre più consumatori e importatori stanno imparando a conoscere gli asparagi thailandesi. Poiché il Paese ha ricevuto degli aiuti internazionali per aumentare sia la qualità che la resa, la produzione sta crescendo e la domanda è in aumento.

Nattharinee Ruecha, consulente per le aziende agricole thailandesi, afferma che gli asparagi vanno molto bene in Thailandia. "L'asparago è uno degli ortaggi più economici coltivati nel Paese. La sua stagionalità copre tutto l'anno e il clima influisce sulla resa. Ad esempio, con una temperatura di 25-30 °C cresce bene da aprile a giugno, che è stagione di piogge. Nei mesi invernali, la resa è inferiore, a causa della temperatura e dell'aumento dei prezzi. La resa a livello nazionale è di circa 20.000-30.000 tonnellate all'anno".

Secondo Ruecha, l'esportazione di asparagi ha risentito della situazione pandemica negli ultimi anni. “"I principali mercati d’esportazione per noi sono Taiwan, Corea del Sud, Giappone, Europa e Medio Oriente. Ma, in questi ultimi due anni, il valore delle esportazioni è diminuito. Lo scorso anno, la grave siccità e le inondazioni improvvise hanno influito sulla resa. Quest'anno, invece, ci sono più punti d’acquisto e i produttori stanno iniziando ad aumentare la superficie produttiva, grazie anche all’aiuto della ricerca e delle tecniche di coltivazione. Ora possiamo esportare 1-3 tonnellate al giorno. I punti di acquisto raccolgono la produzione e la inviano ai centri di confezionamento per prepararla all'esportazione".

La domanda di asparagi thailandesi è in aumento perché sempre più acquirenti hanno capito che c’è disponibilità in questa regione. "Di recente, ho ricevuto più richieste dall'Europa e dal Medio Oriente. La domanda di asparagi è aumentata, probabilmente grazie ai consumatori, che ne hanno apprezzato il sapore. Inoltre, le persone stanno iniziando a rendersi conto che la Thailandia è in grado di esportare asparagi. Dobbiamo perciò solo informarne un numero maggiore e promuoverli e venderli. Più li promuoviamo, più persone li conoscono e più ne venderemo".

Nell'ultimo anno, la coltivazione degli asparagi della Thailandia ha ricevuto un supporto internazionale. "L'anno scorso, alcune aziende di Taiwan e degli Stati Uniti ci hanno inviato nuove varietà di sementi di asparagi per testare le tecniche di coltivazione con il clima della Thailandia. Abbiamo ancora più cultivar da testare, come gli asparagi viola e bianchi. Ci chiedono di collaborare con università, ricercatori e agricoltori ‘smart’, per raggiungere risultati di successo", spiega Ruecha.

"Allo stesso tempo, i produttori thailandesi stanno iniziando a utilizzare la ‘smart farming’ per controllare il sistema d’irrigazione e aumentare l'efficienza della coltivazione. Per incrementare le nostre rese, riceviamo supporto, sotto forma di attrezzature e tecnologia, da un'Università ed alcune aziende private. La LC Global Food (Thailand) Co., Ltd. ha un impianto di confezionamento per asparagi nella città in cui viviamo, e ora stiamo esportando il nostro prodotto in nuovi mercati. Stiamo lavorando con il Dipartimento dell’agricoltura, con i suoi accordi Government-to-Government (G2G) per aprire insieme nuovi mercati. Stiamo entrando nel mercato israeliano, dove in passato non potevamo esportare. Prevedo che presto potremo farlo".

"I prezzi degli asparagi non sono cambiati rispetto all'anno precedente. Potrebbero diminuire solo nel caso in cui gli importatori acquistassero direttamente dai coltivatori. Il prezzo per categoria d’esportazione è compreso tra 80-120 baht (2,14-3,21 euro)/kg. Il prezzo franco azienda è minimo 30-60 baht (0,80-1,60 euro)/kg. Chiediamo ai coltivatori della zona di produrre asparagi anche per l'esportazione, non solo per il mercato domestico. Siamo supportati dal Dipartimento di agricoltura con la certificazione GAP, la Facoltà di agraria-Khon Kaen University per le nuove tecniche di coltivazione e sementi provenienti dall'estero", conclude Ruecha.

Per maggiori informazioni:
Nattharinee Ruecha (Chris)
Roadmap International Thailand Co., Ltd.
Tel: +66 86 844 8608
Email: nattharineeruecha@roadmapthaifarmers.com 
LinkedIn: www.linkedin.com/in/cnattharineer


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto