La testimonianza di Régis Le Saint (Le Vili)

Ortaggi da bulbo: la campagna 2021 promette di essere molto diversa

Dal 1996, l'azienda Le Vili confeziona e vende piantine di ortaggi a professionisti e garden center. "Abbiamo iniziato con lo scalogno, che fornivamo ai produttori della nostra regione, così come ai garden center. Poi, nel 2002, su richiesta di alcuni distributori, abbiamo iniziato ad ampliare la nostra gamma con altri prodotti, come cipolle e aglio, lanciandoli sul mercato con il marchio esclusivo per i garden center, Apprentis jardinier. Ora che i lotti sono di dimensioni importanti, abbiamo iniziato a fornire anche i coltivatori, per i quali abbiamo ampliato la nostra gamma con le patate da seme", afferma Régis Le Saint.

In 20 anni, il mercato dei bulbi si è evoluto
Mentre Le Vili ora vende all'incirca lo stesso numero di UVC (unità di vendita al consumatore), i volumi degli ortaggi da bulbo destinati ai garden center sono diminuiti in modo significativo. "Abbiamo dovuto adattarci ai cambiamenti del mercato. Da tre anni vendiamo piante biologiche. Abbiamo anche adattato la nostra confezione alla domanda e quindi commercializziamo sacchi di peso compreso tra 250 g e 5 kg, mentre 20 anni fa offrivamo confezioni di peso compreso tra 3 kg e 25 kg. I volumi venduti sono quindi nettamente diminuiti, a causa del calo delle superfici coltivate e del minor numero di consumatori che hanno i propri orti. Questo è particolarmente vero per le patate da seme".

Il lockdown ha salvato l'ultima campagna
Quando si parla di mercato dei bulbi, il successo di una stagione è direttamente legato al meteo. "Se nei fine settimana di gennaio e febbraio il tempo è bello, la gente vorrà fare giardinaggio e la domanda sarà dinamica. Ma l'anno scorso il meteo è stato in parte brutto tra gennaio e marzo e perciò ci aspettiamo una stagione nella media. Il lockdown ha contribuito a salvare la campagna del 2020".

La campagna 2021 promette di essere molto diversa dalla precedente
Sebbene non ci siano due annate uguali, Régis Le Saint sa già che la campagna 2021 sarà molto diversa dalla precedente. "Quest'anno dovremo lavorare in modo diverso, perché non c'è molta offerta disponibile. Con il clima secco di quest'estate, abbiamo volumi minori e una superficie coltivata inferiore. Con lo scalogno, ad esempio, avremo calibri più piccoli, ma più bulbi per chilogrammo. E in ogni caso, visto che il mercato dei consumi al momento è vitale, tutto ciò che non viene venduto come pianta verrà venduto per il consumo. A meno che all'inizio dell'anno il tempo non sia davvero brutto, probabilmente non avremo molti prodotti invenduti alla fine della stagione".

Per maggiori informazioni
Régis Le Saint
SAS Le Vili
Tel.: +33 (0)2.98.61.56.56
Email: regis.lesaint@levili.com 
Web: www.levili.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto