Pedro Juárez, della Nalans Citrus

Riprende la domanda di agrumi esotici dopo alcuni mesi difficili

Dopo alcuni mesi difficili, dovuti alla pandemia e alla conseguente chiusura dell'attività del canale Horeca in Europa, il mercato degli agrumi esotici si è riattivato, parallelamente alla progressiva ripresa di ristoranti e catering.


Pedro Juárez, direttore commerciale della Nalans Citrus.

"La campagna del finger lime è iniziata in Spagna a metà luglio", afferma Pedro Juárez, direttore commerciale dell'azienda spagnola Nalans Citrus, specializzata in questo segmento di agrumi. "Dopo un inizio difficile a causa della situazione pandemica, ora stiamo riprendendo la nostra attività, rifornendo i nostri clienti su base settimanale. La domanda si è riattivata nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, mentre in Francia sta gradualmente aumentando", afferma Juárez.

I prodotti gourmet, come il finger lime (anche detto "caviale di agrumi"), hanno subito conseguenze non soltanto dalla chiusura dei ristoranti europei: "Durante i mesi della crisi sanitaria, anche supermercati e rivenditori si sono concentrati sui prodotti di base, come gli agrumi convenzionali, trascurando le specialità", dice Juárez.


Finger lime della Nalans Citrus.

"Tuttavia, a settembre abbiamo notato un aumento della domanda. Il nostro obiettivo è arricchire la nostra linea per la gastronomia, quindi attualmente stiamo fornendo agrumi come yuzu, sudachi o mano di Buddha. Uno dei nostri obiettivi fondamentali è l'innovazione, quindi continueremo a offrire specialità uniche. Ancora più importante, continueremo a mostrare ai consumatori come gustare queste specialità", afferma Juárez .

Nalans Citrus commercializza ed esporta principalmente prodotti di origine nazionale. "La nostra politica di sostenibilità ci ha portato a lavorare con specialità domestiche al fine di ridurre l'impronta di carbonio, offrendo sempre prodotti a residuo zero o frutti biologici, confezionati in imballaggi riciclabili al 100% e privi di plastica. I supermercati non solo richiedono una qualità eccellente, ma cominciano a manifestare interesse per altre forme di valore aggiunto, come la sostenibilità", afferma Juárez. In questa stagione, l'azienda fornirà fino a dicembre finger lime coltivati nella regione di Murcia e Valencia.

Sudachi e Mano di Buddha

Una produzione aumentata troppo velocemente
Negli ultimi anni, gli agrumi esotici sono diventati popolari e si sono affermati come ingredienti creativi nel segmento della ristorazione, con il finger lime come una delle varietà di nicchia più popolari. Tuttavia, il loro boom e l'elevata redditività hanno portato a una rapida espansione della loro produzione, provocando uno squilibrio sul mercato.

"L'offerta di caviale di agrumi (la polpa in piccole perle contenuta nei frutti del finger lime, NdR) è cresciuta molto e in breve tempo in tutto il mondo, come Australia, Guatemala o Stati Uniti, e ora abbiamo un problema, poiché l'offerta è superiore alla domanda", afferma il manager. "C’è stato un momento in cui la domanda ha continuato a crescere, ma non così velocemente, quindi il mercato alla fine si stabilizzerà, come abbiamo visto con altre specialità nel corso della storia. In ogni caso, non ho dubbi che il caviale di agrumi abbia ancora molto da offrire alla nostra gastronomia".

Per maggiori informazioni:
Pedro Juárez
Nalans Citrus
M: +34 609 31 51 70
pjuarez@nalanscitrus.com
info@nalanscitrus.com  
www.nalanscitrus.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto