Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Daniel Frey (Frey Gemüse AG)

L'impatto della pandemia sul mercato del convenience

La crisi del coronavirus ha avuto un grave impatto sulle vendite nel comparto alimentare, in particolare nel settore dell'ospitalità. Questo viene avvertito anche da produttori e fornitori del segmento del convenience (IV gamma). "I settori di vendita importanti per noi, come le mense, i punti di ristoro e le stazioni di servizio, luoghi molto frequentati, sono stati particolarmente colpiti", afferma Daniel Frey, amministratore delegato della svizzera Frey Gemüse, ripensando agli ultimi movimentati mesi.

In termini di coltivazione, il 2020 non è un brutto anno per l'azienda di orticoltura e trasformazione con sede a Kirchleerau (Canton Argovia). "Non abbiamo dovuto affrontare periodi di siccità prolungati o di gelo, e le piogge sono state regolari. Finora, le rese sono state abbastanza soddisfacenti su tutta la gamma", afferma Frey, riassumendo finora l'anno di raccolta.


Sede della Frey AG a Kirchleerau (Canton Argovia)

Tuttavia, le condizioni meteo ottimali hanno accelerato troppo la crescita delle colture orticole. "Le nostre coltivazioni di porri e cavoli sono cresciute troppo in fretta. Una fine anticipata della stagione, entro ottobre non è da escludere. Il meteo nelle prossime settimane sarà decisivo, in questo senso".


Linea di produzione dell'azienda Frey.

Covid-19: effetti variabili nell'industria degli alimenti freschi
Sebbene la coltivazione di ortaggi sia andata avanti in gran parte secondo i piani, le vendite in questa inconsueta campagna di commercializzazione sono state finora piuttosto lente. "La crisi ha creato effetti variabili, nell'industria alimentare. Le aree di vendita sopra menzionate sono state duramente colpite, mentre i servizi di delivery stanno attualmente vivendo un boom", dice Frey. Nel complesso, il fornitore si aspetta una perdita nelle vendite del dieci per cento, durante l'attuale anno finanziario.



Secondo Frey, la crisi ha anche notevolmente frenato la voglia di innovazione nella selezione dei prodotti. "L'innovazione è attualmente molto difficile, a causa del coronavirus. La crisi ci ha dimostrato che i fattori esterni possono avere un impatto molto forte sul nostro mercato. Le tendenze del prodotto a lungo termine sono quindi difficili da valutare, motivo per cui noi, come fornitori di convenience, stiamo cercando di mantenere una certa flessibilità. Questo ci permette, se necessario, di reagire immediatamente ai nuovi sviluppi del mercato".

I prodotti confezionati sono stati particolarmente richiesti durante il lockdown, per motivi di igiene. Frey prevede che questo argomento relativo alle soluzioni di imballaggio e alla loro sostenibilità continuerà a occupare il settore anche nei prossimi anni.

High convenience come marchio di riconoscimento
L'azienda Frey si è saldamente affermata nel settore della gastronomia svizzera. Nel corso degli anni, l'impresa tradizionale ha continuamente sviluppato e trasformato sia i prodotti che le materie prime acquistate in concept innovativi per il convenience. "Due anni fa, abbiamo lanciato un nuovo progetto e abbiamo elaborato nuovi concept. Da allora, ci siamo specializzati ancora di più in ricette complesse, come menu porzionati, zuppe fresche e molto altro".

Per maggiori informazioni
Daniel Frey
Frey Gemüse AG
Hinternack 100
5054 Kirchleerau - Svizzera
Tel.: +41 062 726 01 01
Fax: +41 062 726 01 02
Email: info@frey.ch 
Web: www.frey.ch


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto