Avvisi













Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Grande successo per l'Onion Forum 2020

L'Onion Forum 2020 svoltosi a St. Martin in der Pfalz, in Germania, è stato un successo, secondo visitatori e organizzatori.

Il 16 e 17 gennaio scorso, circa 100 visitatori sono arrivati per il pranzo di benvenuto. Sotto la direzione di Agrarmarkt Informations-Gesellschaft mbH (AMI) e Rheinische Landwirtschafts-Verlag LLC, si sono tenute delle conferenze per due giorni.

Non solo, gli operatori del settore delle cipolle, provenienti da tutta la Germania, e i visitatori internazionali hanno avuto anche il tempo per fare rete, per la formazione motivazionale e anche per assistere a uno spettacolo di magia.

L'evento si è svolto nella storica sede congressuale: a pochi chilometri dal Castello di Hambach, la culla della democrazia tedesca, l'Hotel Haus am Weinberg è stato anche un popolare luogo d'incontro dell'ex cancelliere Helmut Kohl.

Clicca qui per il reportage fotografico

Hans-Christoph Behr ha tenuto un discorso di benvenuto nel quale ha ripercorso gli ultimi due anni, dall'ultimo Onion Forum del 2018: "Abbiamo avuto due stagioni molto diverse, una con un raccolto molto limitato e una carenza di prodotto in tutta Europa, e una invece abbastanza buona. Le esportazioni stanno andando bene e l'Europa è pronta per le consegne".

Il primo giorno dell'evento, Behr ha lanciato anche una provocazione: "Il grande tema di oggi sarà la protezione delle colture - sperando non si parli solo dei problemi, ma anche delle soluzioni".

Il secondo oratore a dare il benvenuto al Forum è stato Bernd Haas, il presidente dell'associazione dei produttori tedeschi di cipolle, il quale ha chiesto di aderire alla compagine per stabilizzare la coltivazione e rafforzare la posizione dei produttori rispetto al commercio e alla politica.

Anche lui ha guardato indietro agli anni precedenti, con sentimenti contrastanti: "Il clima complica sempre più la vita delle piante. In alcuni Stati federali, la siccità del 2018 è stata persino superata nel 2019, e i divieti di irrigazione si sono aggiunti alle difficoltà già esistenti".

Per contrastare questi fattori ci sono molti investimenti nel settore: espansione dei terreni, nuove costruzioni, irrigazione, maggiore capacità di stoccaggio.

Clicca qui per il reportage fotografico

Inoltre, per affrontare questi problemi, l'associazione vuole continuare la ricerca su cipolle a basso contenuto di calcio, sui differenti suoli a seconda della posizione, sul Fusarium e sulle nuove varietà. "Questi sono argomenti interessanti, ma anche molto impegnativi".

Günter Hoos del Dienstleistungszentrum Ländlicher Raum Rheinpfalz (Centro servizi per le aree rurali del Reno-Palatinato) è intervenuto per rappresentare il segretario di Stato, Andy Becht. "I mercati sono aperti e funzionano - l'industria tedesca delle cipolle deve distinguersi", ha detto ai presenti. "Bisogna dare ai prodotti un volto che mostri qualcosa di più della semplice produttività. Mostrate la vostra creatività imprenditoriale: avete varietà speciali? Esistono specialità regionali? Qual è l'aroma dei vostri prodotti?"

Per Hoos, il cambiamento climatico è un aspetto importante per le valutazioni future: "Questo è un problema che riguarderà tutti noi, perché cambieranno tutti i parametri. Il periodo di coltivazione si modificherà, quindi dovremo necessariamente rinnovare varietà e terreni. Queste sono domande fondamentali".

Hoos ha parlato di protezione delle colture, cambiamenti climatici e carenza di manodopera quali questioni problematiche che coinvolgono il settore. "Molti si sentono ignorati dai politici - le richieste che arrivano sia dai coltivatori di cipolle che dai produttori di ortaggi sono molto alte". Inoltre, egli ha sottolineato le possibilità di informazioni disponibili presso il Centro aerospaziale tedesco.

Clicca qui per il reportage fotografico

Il primo giorno dell'evento è stato dedicato alla protezione delle piante, seguito da un viaggio nel mondo delle cipolle, dalla Germania al Brasile, passando attraverso i Paesi Bassi. In serata è stato offerto del vin brulè attorno al fuoco, anche se alcuni scherzavano sul fatto che, con le temperature diurne primaverili di 16 °C, avrebbero potuto offrire dei cocktail primaverili. Il programma serale è terminato con uno spettacolo di magia.

Il secondo giorno del forum è iniziato presto: "Il mondo della tecnologia" è stato il tema della mattinata, con approfondimenti sulle tecniche di protezione delle piante e la conservazione refrigerata.

Pierre Bischoff ha chiuso i lavori - lo sportivo ha tenuto una conferenza su "Non arrendersi mai" e ha osservato scherzosamente: "I ciclisti e i coltivatori di cipolle non sono così diversi". Al pranzo che ne è seguito, la sua 'Why-Worry-philosophy' è stata discussa su molti tavoli.


Pierre Bischoff

L'evento è stato caratterizzato da un incontro conviviale e discussioni vivaci. Ogni lezione è stata seguita da una serie di domande e risposte con il pubblico. Molte opinioni sono state condivise e gli oratori hanno fatto del loro meglio per rispondere a tutte le domande e ai commenti. Questo sicuramente farà dell'Onion Forum un appuntamento speciale nel calendario degli eventi dei produttori e commercianti tedeschi di cipolle anche per il futuro.

Clicca qui per il reportage fotografico Il mago Boretti

Anche Wilhelm Kerres della Gut Erzelbach, scettico prima dell'evento, ha tratto delle conclusioni positive: "In effetti, anche dopo tutti questi anni come operatore nel settore delle cipolle, ho avuto l’occasione di imparare qualcosa".


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto