Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le considerazioni di Jan van der Kaden (STC International)

Migliorano i prezzi dei pomodori marocchini

In inverno molte società olandesi si concentrano sugli ortaggi spagnoli coltivati in serra. La STC di De Lier, tuttavia, pone enfasi sulla produzione marocchina. "Lavoriamo a stretto contatto con i nostri coltivatori ai quali ricorriamo per completare i nostri programmi. Questi programmi sono destinati principalmente agli importatori dei Paesi Bassi". A dichiararlo è Jan van der Kaden.

"Molte società olandesi non hanno voglia di cominciare da capo in Marocco e vogliono, quindi, che noi ci occupiamo di organizzare tutto: dalla coltivazione alle procedure doganali e dall'imballaggio alla fornitura. Noi ci occupiamo di connettere direttamente coltivatori e clienti. In questo modo coinvolgiamo gli agricoltori nel processo di vendita. Queste filiere brevi e la nostra trasparenza sono i nostri punti di forza".

Inversione di rotta
Nel frattempo, sta iniziando la fornitura marocchina di pomodori. "Riceviamo principalmente pomodori sfusi, ciliegino e datterino. Quest'anno, stiamo integrando il nostro assortimento con i pomodori datterino, Intense e quelli a grappolo. In passato non si vedevano tutte queste novità in arrivo dal Marocco", ha detto Jan.

"I prezzi sono stati buoni soprattutto nel segmento dei pomodorini. Al momento, è in corso un'inversione di rotta e si stanno sviluppando lentamente delle carenze. Paesi Bassi e Polonia sono fuori dal mercato se parliamo di pomodori sfusi. In Marocco questi non stanno andando molto bene, a causa delle basse temperature registrate nel paese e la mancanza di una buona colorazione. I prezzi, quindi, sono su un livello più vantaggioso".

STC non offre solo pomodori, ma vende anche peperoni marocchini. "In termini di prezzo questo prodotto non si è rivelato interamente di successo nel competere con la Spagna. Ciò è dovuto al fatto che con un camion si possono spedire relativamente pochi peperoni. Inoltre –ha spiegato Van der Kaden – anche i costi di trasporto sono più alti".

"Il rapporto qualità-prezzo non può essere paragonato, quindi, a quello della Spagna. In ogni caso, il mercato russo è rimasto aperto ai peperoni. Ciò è dovuto in parte al fatto che lì c'è ancora una domanda per questo prodotto marocchino".

La società non evita nemmeno i prodotti più esclusivi. "Per esempio, ci troviamo in una fase sperimentale per una linea di peperoni rossi e verdi di dimensioni più piccole. Inoltre, offriamo anche zucchine mini e melanzane mini – ha continuato Jan – Si tratta di volumi più limitati, ma se vengono imballati e trasportati in maniera soddisfacente vanno a soddisfare un'esigenza del mercato olandese".

"Quest'anno disponiamo di una superficie di coltivazione più grande in Marocco. Di conseguenza, abbiamo un pacchetto più grande da vendere". Jan vede vantaggi significativi nella coltivazione marocchina rispetto all'offerta spagnola. "I costi di lavoro sono più bassi e la qualità della coltivazione è su un buon livello. Nel mese corrente, i costi di trasporto sono aumentati di alcune centinaia di euro in Spagna. In Marocco, invece, questi costi possono essere mantenuti al livello annuale consueto".

Attraenti in termini di costi/efficienza
STC lavora anche con frutta marocchina. "Stiamo per ricevere i primi container di clementine marocchine. Seguiamo la stagione degli agrumi da gennaio a giugno con le arance. Anche gli avocado marocchini stanno guadagnando popolarità. Cominciamo la stagione con i Zutano, ai quali seguono i Fuerte e i Bacon. Da aprile offriamo gli avocado Hass marocchini".

"Con questi abbiamo una buona alternativa per colmare i vuoti sul mercato d'oltremare. Il Marocco sta diventando un fornitore di frutta e piccoli frutti più stabile per il mercato europeo. La qualità non manca. Possiamo anche arrivare prima sul mercato rispetto ai fornitori dell'emisfero sud. Ciò rende le cose un po' più interessanti dal punto di vista dei costi", ha concluso Jan.

Per maggiori informazioni:
Jan van der Kaden
STC International
30 Poortcamp
2678 PT De Lier, Paesi Bassi
Tel.: +31 (0) 174 752 950
Email: info@stcint.eu
Web: www.stcint.eu


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto