Ieri allerta rossa in Calabria, Piemonte e Liguria

Da nord a sud Italia e' maltempo

Piogge diffuse, temporali sparsi, venti forti e mareggiate lungo le coste e allerta rossa per criticità idrogeologiche e/o idrauliche per la giornata di ieri, 24 novembre 2019, in Calabria. Allerta rossa anche per alcuni settori del Piemonte e in Liguria. Preoccupa la piena del Po, che ha superato la soglia di guardia e che nel cuneese è esondato a Cardè. Nel napoletano, a causa delle insistenti piogge, il fiume Sarno è straripato a qualche centinaio di metri dalla foce.

In Calabria, per il momento la situazione nei campi pare essere sotto controllo. E' stata sospesa, ad esempio, la raccolta del kiwi e degli agrumi, in attesa che l'ondata di maltempo rientri, ma per il momento non si registrano danni; alcuni campi di cipolle sulla costa tirrenica potrebbero essere stati allagati dalle mareggiate, ma è ancora tutto da accertare.

"In questo primo periodo, per gli agrumi la pioggia è un bene, però non deve essere troppo abbondante", sottolinea un produttore del reggino. "Speriamo che l'ondata di maltempo passi in fretta. Per il momento, continua a piovere forte (commento raccolto alle 18:40 del 24 novembre 2019, ndt)".

Situazione confermata anche da un altro produttore agrumicolo calabrese: "Piove ininterrottamente da stamattina (si legga 24 novembre 2019, ndr), ma non dovremmo registrare problemi. Se però le piogge continueranno nella stessa misura anche nei prossimi giorni, si teme per l'insorgere del water spot, la famigerata macchia d'acqua. Non è ancora questo il caso, però".

"Stiamo vivendo una vera e propria tropicalizzazione del clima: bombe d'acqua improvvise, che colpiscono intere aree e che fanno innalzare i livelli dei fiumi – spiega un agronomo calabrese – Non riuscendo, in molti casi, a raggiungere le aziende, ancora non è possibile capire se si siano verificati eventuali danni e a quanto ammontino".


(Fonte: Twitter)

A Reggio Calabria, Lamezia Terme (CZ) e nella Sila orientale si registrano diffusi allagamenti, dovuti alle intense piogge. Frane si sono verificate nel vibonese. Linee ferroviarie bloccate tra Sibari e Catanzaro. 

In Piemonte, e' stato chiuso al traffico lo svincolo autostradale di Alessandria Sud, dove il fiume Bormida è esondato (clicca qui per un video). La strada che porta al casello della A26 e i campi circostanti sono completamente allagati. Sempre per il maltempo è crollato un tratto del viadotto sulla Torino-Savona (clicca qui per un video).

Per via del maltempo, che ha portato all'innalzamento preoccupante del fiume Tanaro, la Ferrero ha sospeso la produzione nello stabilimento di Alba.

Per oggi, lunedì 25 novembre 2019, secondo una nota della Protezione Civile, è prevista allerta rossa su parte dell'Emilia-Romagna. Allerta arancione in Abruzzo e Calabria, su gran parte di Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e Marche, su settori di Lombardia e Puglia. Allerta gialla su gran parte dell'Italia.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto