La filiera agrumicola siciliana e' una risorsa pazzesca

"Il nostro obiettivo è far capire che la filiera integrata agrumicola siciliana è una risorsa pazzesca. Quello che abbiamo tra le mani è veramente oro a tutti gli effetti". Così Cristina Camilli, responsabile relazioni istituzionali di The Coca Cola Foundation, ha commentato il valore dell'agrumicoltura siciliana in tutte le sue accezioni, durante una due giorni organizzata per raccontare il lavoro svolto in collaborazione con il Distretto Agrumi.

Cristina Camilli

Una delle tante dimostrazioni di quanto sia strategica la collaborazione fra The Coca-Cola Foundation e il Distretto degli Agrumi è la nuova Fanta Aranciata Rossa Zero Zuccheri Aggiunti con "Succo di Arancia Rossa di Sicilia IGP": una bibita con succo di arance rosse 100%, controllate dal Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, uno dei più importanti per una produzione italiana di elevata qualità, facente parte del Distretto. Ma sono diversi i progetti ideati e portati a compimento con successo negli ultimi 5 anni (vedi articolo correlato).

L'evento, nel ripercorrere i punti salienti della collaborazione, si è articolato, il primo giorno, in una duplice visita sulle tracce delle "Vie della Zagara": un altro dei progetti del Distretto in collaborazione con l'associazione Gusto di Campagna, che ha ospitato un gruppo di giornalisti presso La Badiula, un'azienda eco sostenibile di 100 ettari, con al proprio interno una struttura ricettiva, che sfrutta energia rinnovabile e coltiva prodotti in regime biologico. 

L'altra tappa si è svolta all'interno dell'azienda Commenda di San Calogero (vedi foto sopra  scattata durante un momento della visita), iscritta all'Associazione Dimore Storiche Italiane, che produce olio evo e agrumi, dai quali ricava marmellate, conserve e miele di zagara; all'attività agricola affianca l'allevamento di cavalli da sella e gode di una grande biodiversità. L'azienda si estende su circa 100 ettari.

Nella seconda giornata, invece, si è svolta una visita presso la SIBEG, azienda che in Sicilia produce per conto di Coca-Cola. Nell'occasione è stato presentato uno studio, commissionato da Coca-Cola e realizzato da SDA Bocconi School of Management, sull'impatto socio-economico di Coca-Cola in Sicilia.

Un momento della tappa alla SIBEG di Catania

Coca-Cola in Sicilia è protagonista in termini di risorse generate nel sistema economico locale e sviluppa occupazione, contribuendo attivamente alla crescita del territorio. La ricerca ha preso in esame il Sistema Coca-Cola, presente in Sicilia con Sibeg che, dal 1960, nello stabilimento di Catania produce, imbottiglia e distribuisce i prodotti a marchio The Coca-Cola Company.

Nel 2018, Coca-Cola ha distribuito in Sicilia risorse per 48,2 milioni di euro (pari allo 0,05% del PIL regionale), così suddivise: 14,1 milioni di euro alle famiglie, 34,1 milioni di euro alle imprese e 0,04 milioni di euro allo Stato. In termini di impatto economico, Coca-Cola è il primo soggetto nell'industria delle bibite, mentre occupa il secondo posto in quella delle bevande e il quarto nel settore del food and beverage.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto