Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Congresso tedesco sull'ortofrutta (DOGK)

Specialita' e coltivazione ecocompatibile rappresentano il futuro del peperone

In molte parti d'Europa, i peperoni sono il secondo tipo di verdura più popolare in commercio, superati solo dai pomodori. In particolare in Germania e in Austria, questi ortaggi hanno la priorità assoluta, ma anche in questi Paesi è in atto una tendenza interessante, come emerso durante una sessione tematica del DOGK: invece del collaudato packaging a semaforo, con i peperoni in tre colori, ora stanno entrando in commercio specialità come Snack e Spitzpaprika.


Jan Doldersum della Rijk Zwaan ha presentato le ultime tendenze del marchio Sweet Palermo.

Il primo relatore del Congresso è stato Jan Doldersum, responsabile della filiera e del commercio al dettaglio presso l’azienda sementiera Rijk Zwaan. Doldersum ha presentato le nuove tendenze attorno al consolidato marchio Sweet Palermo che, negli anni, ha anche acquisito un importante spazio sugli scaffali dei negozi tedeschi: "Durante il programma di breeding, ci concentriamo su tre elementi cardine: gusto, versatilità e convenienza, quindi non solo una vasta gamma di varietà per tutti i gusti, ma anche diversi concept di vendita, in diversi colori".

Dai peperoni quadrati alla coltivazione di specialità
Anche Peter Schaich, responsabile alle vendite di frutta e verdura presso la Enza Zaden, in Germania, ha illustrato il futuro della coltivazione del peperone. Ha anche fornito al pubblico un interessante spaccato di storia sull'ortaggio. Negli anni '80 i peperoni, dall'essere una verdura dura e amara, sono diventati un prodotto commerciale più dolce ed estroso. Negli anni seguenti, venne introdotto sul mercato tedesco il concept Tricolore - tre colori di peperoni in una confezione unica. "La coltivazione in Germania è iniziata relativamente tardi, ma si è sviluppata molto negli ultimi anni", ha detto Schaich.


Peter Schaich è responsabile alle vendite della Enza Zaden in Germania.

Nel 1997, i breeder - tra i quali Enza Zaden – avevano il compito di selezionare varietà di peperoni moderni e accattivanti per la coltivazione internazionale. Le varietà successive dovevano essere le più dolci possibile, contenere pochi semi, essere adatte per il segmento convenience, offrire un valore aggiunto al commercio e, ultimo ma non meno importante, essere confezionate per i punti vendita, nella collaudata confezione Tricolore. "Di conseguenza, nel 2005 abbiamo assistito a una forte crescita del prodotto, nei due principali Paesi di coltivazione, Spagna e Messico".

15 anni dopo, lentamente ma inevitabilmente, è arrivato il momento del passaggio successivo. I peperoni quadrati, sia spagnoli sia olandesi, ora sono disponibili tutto l'anno. La Germania è considerata un'alternativa regionale, in particolare per quanto riguarda le specialità a base di peperone. Schaich conferma: "Oltre ai collaudati peperoni quadrati in confezione tricolore o a semaforo, sono ora presenti nella gamma anche specialità come peperoni lunghi e snack". La Germania è uno dei Paesi pionieri, afferma l'esperto. Il 12% dell'attuale superficie tedesca è orientata verso la coltivazione di specialità, rispetto al 6% della coltivazione olandese.

Spagna: coltivazione senza pesticidi ed estensione della scala varietale
Javier Diaz Sanchez della cooperativa spagnola Agroiris, ha fornito un quadro sulla coltivazione locale. Oltre il 40 per cento della loro superficie di coltivazione è dedicata ai peperoni, di cui il 75 per cento del tipo California. Tuttavia, le nuove varianti di peperoni sono in rapida ripresa, secondo il responsabile alle vendite. "La nostra attenzione ora è ovviamente rivolta al controllo biologico dei parassiti, alla tracciabilità dei prodotti, al bilancio idrico e all'integrazione culturale", afferma Diaz Sanchez, indicando i requisiti attuali per l'agricoltura spagnola.


Francisco Javier Diaz Sanchez è direttore generale della cooperativa di produzione spagnola S.A.T. Agroiris.

L'obiettivo futuro, in tempi di cambiamenti climatici e modifiche nel comportamento dei consumatori, è quello di coltivare peperoni di alta qualità, senza l'uso di pesticidi. "Siamo già in grado di garantire ai rivenditori internazionali una fornitura per tutto l'anno. Ora ci stiamo impegnando in coltivazioni rispettose dell'ambiente e nella costante introduzione sul mercato di nuove moderne varietà".

Per maggiori informazioni:
Jan Doldersum
Marketing & Business Development Manager
Rijk Zwaan, Niederlande
j.doldersum@rijkzwaan.nl 

Peter Schaich
Sales Manager Fruchtgemüse
Enza Zaden Germany GmbH & Co KG.
+49 (0)172 630 79 90
p.schaich@enzazaden.de 

Francisco Javier Diaz Sanchez
General Manager
S.A.T. Agroiris
+34 950 48 90 75  
info@agroiris.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto