Azienda Dorilli: prezzi favorevoli per quasi tutta la campagna scorsa

Bilancio della stagione del pomodoro 2018/19

La coltivazione di pomodoro negli areali vociati della Sicilia si articola ciclo su ciclo, senza una reale soluzione di continuità. Giusto il tempo di estirpare e preparare le serre ai nuovi trapianti: questo è il ritmo colturale che si svolge nella maggior parte delle aziende.

Guido Grasso

Luglio è comunque il mese più adatto per stilare un bilancio della stagione e avere un quadro di quanto accaduto. A tal fine, abbiamo incontrato Giudo Grasso, amministratore di Dorilli, un'azienda fiore all'occhiello nel panorama siciliano per la produzione di pomodorini di alto gusto, come l'ormai famoso Kamarino.

L'oscillazione delle temperature si riverbera sulle colture a distanza di almeno 4 settimane
"L'annata che si chiude il 30 giugno – spiega Grasso - è stata abbastanza anomala per l'andamento climatico che l'ha caratterizzata. E se la analizziamo nel suo complesso notiamo che il periodo di raccolta più intenso dell'areale di Vittoria (dal primo novembre al 30 maggio - ndr) ha avuto un andamento alterno ma interessante allo stesso tempo. Il periodo di novembre/dicembre si è distinto per un buon equilibrio nel rapporto tra domanda e offerta. Gennaio e febbraio invece sono stati molto freddi e ciò ha impattato con la produzione che è rallentata anche nei due mesi successivi, comportando prezzi decisamente interessanti".

Una serie di concause hanno favorito l'andamento del mercato
"Poi, ad aprile, abbiamo avuto una normalizzazione del clima, che ha comportato una leggera contrazione del mercato - continua l'esperto - Tra aprile e maggio, inoltre, a causa del freddo dei mesi precedenti, le produzioni sono diminuite e la mancanza di sole a maggio, fatto molto anomalo, ha permesso una migliore gestione delle colture e la cristallizzazione di prezzi discreti".

"A fine maggio abbiamo avuto il classico crollo di mercato, per colpa del solito eccesso di offerta nel periodo - precisa l'amministratore dell'Azienda Dorilli -  Dal 10 /15 giugno invece abbiamo assistito a una ripresa, in buona parte sul mercato europeo, causata da due eventi contrastanti: da un lato l'arrivo del gran caldo che ha investito il centro Europa e, dall'altra, la mancanza di prodotto dovuta al clima piovoso di maggio, che ha rallentato la vegetazione. In sintesi, tra un apparente disagio e l'altro, i prezzi sono stati favorevoli durante quasi tutta la campagna 2018/19".

Pomodoro di alto gusto e novità in campo
"Siamo in fase di allestimento per la nuova stagione - racconta Grasso - che incentriamo come sempre all'insegna del pomodoro di alto gusto. Al ciliegino Kamarino, prodotto storico dell'azienda, abbiamo accostato un pomodoro tondo liscio insalataro rosso e un datterino".

"La novità è che la nostra azienda è alla ricerca di nuovi prodotti che possano rispondere agli standard di gusto che i nostri clienti ben conoscono e riconoscono in Dorilli. Altra grande novità, è che l'azienda si sta fortemente orientando verso il residuo zero, per offrire al consumatore finale prodotti sempre più sani".

Contatti:
Azienda Agricola Dorilli
Contrada Dorilli, S.n.
97011 - Acate (RG) - Italy
Tel.: +39 0932 914011
Email: info@kamarino.it
Web: www.kamarina.it
Web: www.dorilli.eu


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto