Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'esperienza della BioAlgarrobo

La Spagna e' ancora il principale produttore di patate dolci in Europa

Questa settimana, a Malaga (Spagna), si sta avviando la campagna delle patate dolci, con la prospettiva di un raccolto produttivo e di alta qualità, oltre a una buona disponibilità di calibri commerciali. Per quanto riguarda i prezzi, la situazione sembra promettente, vista la forte domanda.

Le condizioni meteo avverse che hanno colpito alcune aree degli Stati Uniti, come la Carolina del Nord, hanno portato a una riduzione delle importazioni fuori stagione, creando un gap sul mercato.

"I coltivatori dovrebbero ricavare tra 70 centesimi e 1 euro al chilo. Da 7/8 anni, la popolarità delle patate dolci è in pieno boom. La situazione del mercato è stabile, con buone prospettive a lungo termine", afferma José Carlos Varela, direttore della BioAlgarrobo.

L'azienda, con sede a Malaga, coltiva una gamma di frutta e verdura biologica e 30 ettari sono dedicati alla produzione di patate dolci precoci e tardive. In questa campagna, si prevede di raccogliere 1 milione di chili.

"Quest'anno, i prezzi sono interessanti per tutti gli anelli della filiera, ma non dobbiamo dimenticare che c'è un lungo processo dietro la produzione di patate dolci, che non sono sempre facili da coltivare. Inoltre, dopo il raccolto devono essere spazzolate, selezionate, confezionate, spedite, ecc. E il prezzo netto finale è spesso molto più basso del costo di lavorazione", afferma Varela.

Un coltura secolare con buone prospettive future
"La varietà tradizionale Beauregard ha aperto il mercato e rimane la più richiesta Sono decenni che viene consumata, seguita dalle varietà israeliane e californiane. Il consumo delle batate più diffuse promuove la coltivazione di altre varietà. E' il caso della Pepita, una varietà con buccia e polpa viola, e un gusto simile a quello di altre cultivar. Grazie al suo colore accattivante, è apprezzata nell'alta cucina, nei piatti per bambini, nella produzione di patatine di diversi colori, ecc. Tuttavia, ha una durata di conservazione più breve ed è meno resistente ai parassiti".

La Spagna è ancora il principale produttore di patate dolci in Europa, sebbene i Paesi Bassi e il Portogallo stiano espandendo le loro superfici. La Spagna spedisce i suoi prodotti in tutta Europa, con Germania, Francia e Paesi Bassi come principali consumatori. Tuttavia, l'elevata domanda rende necessario importare patate dolci da Paesi terzi, in modo da garantire una fornitura per tutto l'anno.

"I vivai non sono in grado di tenere il passo con la domanda dei coltivatori, dal momento che trasportano piante in tutta Europa. La coltivazione di patate dolci si adatta meglio al clima della penisola iberica, in particolare della regione di Malaga. Nei Paesi Bassi e in Belgio, per esempio, la pianta deve essere scavata rapidamente perché le condizioni climatiche, in particolare le basse temperature, hanno un impatto negativo sul raccolto. In questi Paesi, l'impianto viene effettuato a maggio e le piante devono essere scavate a settembre. Se rimanessero nel terreno, il freddo potrebbe rovinare il prodotto", spiega il direttore della BioAlgarrobo.

Le patate dolci stanno guadagnando terreno su quelle tradizionali
Anche se sembrano una specie di patata, le batate forniscono più energia, contengono più fibre e sono ricche di vitamine A e C, acido folico, potassio e ferro. Le patate dolci si distinguono per il loro alto contenuto di carboidrati: 100 grammi di patata dolce forniscono 99 Kcal e circa 23 grammi di carboidrati. Per questo motivo, è un alimento adatto, tra gli altri, a bambini, atleti e donne in stato di gravidanza.

"Lo stoccaggio di patate dolci è anche più gestibile di quello delle patate. Il prodotto viene raccolto tra ottobre e novembre, e due mesi prima della raccolta è necessario ridurre l'acqua ed eliminare l'azoto. Il prodotto si conserva idealmente nei climi più freddi, in celle buie con ventilazione naturale, e temperature comprese tra 2 e 5 gradi Celsius. Le patate dolci sono conservate in casse di plastica dove perdono solo un po' del loro peso. Sono meno vulnerabili delle patate, rendendo superfluo l'uso di prodotti fitosanitari come gli anti- germinativi".Patata dolce marchiata al laser

Per l'esotico, meglio il bio europeo che il prodotto importato
"Un altro prodotto esotico della BioAlgarrobo, con buone prospettive in Spagna, è il frutto della passione, che viene coltivato in serra tutto l'anno. Questo frutto è sempre più richiesto per il suo utilizzo nei frappè, succhi, gelati e torte, o per essere mangiato direttamente con un cucchiaino. L'Europa importa il frutto della passione da Paesi come la Colombia o l'Uganda. In questo caso, è sottoposto a lunghe spedizioni, quindi non arriva nelle condizioni migliori. Può essere raccolto verde, senza che abbia raggiunto il grado ideale di maturazione. Finora questi prodotti venivano solo importati, ma il consumatore europeo preferisce i prodotti biologici con una certificazione europea".


Il direttore José Carlos Varela presso le piantagioni di frutto della passione

"Al fine di prevenire le frodi, le aziende non dovrebbero unire colture biologiche con quelle convenzionali, c'è un maggior rischio di sbagliare, se tali produzioni vengono mischiate", spiega.

Sottolinea anche quanto sia importante che i casi di frode vengano messi in luce dalle organizzazioni di controllo. "Alcune aziende ritengono che una cattiva pubblicità danneggi la reputazione del settore, quando invece è il contrario: è necessario intervenire, poiché il lavoro svolto nei controlli sia davvero efficace e completo. Se i controlli vengo fatti in maniera accurata, non ci saranno conseguenze per gli errori degli altri", afferma Varela.

Con 200 produttori agricoli e 200 ettari, quest'azienda produce esclusivamente frutta e verdura biologica da oltre 20 anni. Il 90% della sua produzione va in Germania, Paesi Bassi, Austria e Francia.

Le sue moderne strutture sono energeticamente autosufficienti, dotate di diversi pannelli fotovoltaici che generano energia in maniera efficiente e rispettosa dell'ambiente.

Contatti: 
José Carlos Varela
BioAlgarrobo
Ctra. Algarrobo km 2
29750 Algarrobo, Malaga. Spain
T: +34 952 552 168
Email: contacto@bioalgarrobo.com
Web: www.bioalgarrobo.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto