Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Intervista alla Sprötauer Champignons GmbH

Le sfide del mercato odierno dei funghi

Circa un mese fa, la Sprötauer Champignons della città di Sprötau, in Turingia, ha aderito alla Bund Deutscher Champignon-und Kulturpilzanbauer (BDC). Il core business di quest’azienda, con una lunga tradizione, è la coltivazione e la commercializzazione di funghi marroni e bianchi. Dopo l'acquisizione dello scorso anno, al timone dell'azienda c’è oggi la famiglia Ley: FreshPlaza ha parlato con la nuova direzione circa sfide del mercato di oggi.

Da oltre 40 anni, la Sprötauer Champignons GmbH vende funghi di alta qualità di propria produzione. La gamma di prodotti - un mix composto da un 70% circa di funghi coltivati marroni e il 30% bianchi – arriva in quantità abbondanti direttamente alle filiali di note catene di distribuzione in tutta la Repubblica federale.

"Tuttavia, a medio termine c’è la tendenza a non consegnare più su scala nazionale, ma solo a livello regionale. A un certo punto, i clienti non vogliono più che i funghi vengano trasportati per tutta la Germania, prima di essere finalmente messi in commercio. Ma questo passaggio su scala regionale non sarà veloce", afferma Ley.

I volumi di produzione dell'azienda mostrano una crescita costante (tra il 19 e il 25 per cento rispetto al 2017) e, nell'attuale impostazione, sono ancora sufficienti a soddisfare la crescente domanda, nel segmento del mercato regionale.

Qualora raggiunga determinati limiti, la Sprötauer Champignons ha in programma di aumentare la capacità. "Stiamo già collaborando con tre grandi catene operanti nel segmento medio-alto". Considerati i tempi di trasporto più brevi verso i centri di distribuzione e le filiali tedesche, l’azienda di produzione e distribuzione risulta avvantaggiata, rispetto alla concorrenza. "Siamo in grado di rispondere immediatamente e in modo flessibile a qualsiasi richiesta".

"Champignons Sprötauer" si concentra sulla coltivazione naturale. Esclude completamente l'uso di OGM, pesticidi chimici e altri additivi.

Cestini di legno come unica tipologia di vendita
L'ultimo obiettivo dell'azienda è l'abbandono della plastica nel confezionamento dei funghi.

Ley: "Il nostro punto di forza in questo settore sono i cestelli realizzati in puro legno di faggio e lavorati non utilizzando alcun metallo. Sono prodotti nell'Europa orientale e importati in esclusiva, e direttamente da noi. Inoltre, abbiamo ancora un cliente che viene fornito con i vassoi di cartone. Il riconfezionamento viene sempre più convertito in EPS. Da un lato, per motivi di sostenibilità, dall'altro, a causa del peso trasportato, ora si utilizzano unità sempre più grandi, ad esempio 400-500 grammi per cestino. Questo non funziona con le cassette di cartone".


Al momento, la situazione dei prezzi è piuttosto difficile, ma le vendite sono molto buone, spiega Ley. "Siamo relativamente stabili, ma a giugno e luglio ci aspettiamo un calo fino al 20 per cento, ma poi recupereremo nei mesi migliori, a dicembre e gennaio".

Funghi esotici: mercato del futuro?
Oltre ai funghi, l'assortimento è completato da specialità come i funghi ostrica e gli shiitake. Attualmente vengono venduti tutti. "Non si può escludere una loro crescita in futuro: la loro quota di mercato è chiaramente in aumento".

Contatti:
Sprötauer Champignons GmbH
Pfeiffersweg 1
99610 Sprötau
Tel: 036371 52394
Fax: 036371 55193
Email: info@sproetauerchampignons.de 
Web: www.sproetauerchampignons.de 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto