Settimana 12 del 2019

Panoramica del mercato europeo delle patate

Come riporta la nota di mercato Fiwap/PCA, in Belgio si sono registrate pochissime transazioni per le patate da industria sui mercati. Molti acquirenti stanno aspettando, il che riduce la domanda. C'è offerta, principalmente per la Bintje, ma anche per altre varietà, sufficiente a coprire la domanda attuale. 

I mercati rimangono stabili (Fontane: 30 euro/quintale; Challenger: 30 €/q; Bintje: 27,50 €/q a seconda di qualità, calibro e acquirente).

Mercati fisici europei - Sommario dei prezzi (fonte: NEPG)

Paesi Bassi
Le industrie olandesi non sono molto interessate all'acquisto, ancora coperte dai volumi contrattati. Nessun nuovo impulso per il mercato libero. Alcune quotazioni sono in calo a causa della mancanza di transazioni. Le transazioni reali variano ancora tra 30 e 31 €/q per la qualità friabile delle principali varietà specifiche. L'esportazione è difficile visti i prezzi elevati (da 30 a 33 €/q in sacchi per la partenza).

Quotazione PotatoNL: anche disponibile su www.potatonl.com

Francia
Leggera attività sul segmento della trasformazione, con prezzi invariati. Alcuni produttori fanno acquisti puntuali, alcuni sono completamente assenti. La situazione delle patate novelle è sotto stretta osservazione in Belgio, Germania, nelle Landes e in altre zone della Francia. L'esportazione rimane dinamica, soprattutto in Serbia, Romania e Ungheria, che consente di spedire lotti di qualità media. Il prodotto di qualità premium viene inviato ai grandi retailer tedeschi che hanno difficoltà a trovare ciò di cui hanno bisogno a livello locale. I prezzi (big bag calibrata) sono alti: Agata Cat 1 lavabile a 32-41 €/q, varietà rosse lavabili a 30-39 €/q.

L'export francese ha raggiunto le 225mila tonnellate a gennaio, il che porta il totale degli ultimi 12 mesi a 2,055 miliardi di tonnellate, in aumento di oltre 250mila tonnellate (13,7%). Questo è il totale più alto dal 2010. I principali acquirenti sono Spagna (+11%), Belgio (+10%) e Italia (-7,8%).

Germania
Sul mercato del fresco, in Renania, al 15 marzo (settimana 11), i prezzi erano stabili per patate a pasta soda (40 €/q) e a pasta morbida (38 €/q). Per i tuberi a pasta soda in vendita presso le aziende agricole (Renania), i prezzi variano da 11 a 13 euro per sacco da 25 kg (in lieve aumento).

Per le patate da industria (patatine fritte), i prezzi sono in leggero calo: Agria a 31-31,50 €/q, Fontane a 30-30,50 €/q, Innovator a 32-32,50 €/q.

Gran Bretagna
Prezzo medio alla produzione (tutti i mercati) nella settimana 10: 27,52 €/q (rispetto a 28,32 €/q nella settimana 9). L'esportazione si è intensificata e le prime conseguenze legate alla Brexit si sono fatte sentire sotto forma di rigorosi controlli in documentazioni che hanno causato lunghi ritardi. Il commercio continua verso l'Europa settentrionale e orientale, su una base da 23,25 a 25,60 €/q per le varietà a pasta bianca. Le spedizioni di Maris Piper in Belgio hanno raggiunto i 23,25 €/q franco partenza. Sul mercato del fresco, nonostante la bassa domanda, i lotti di alta qualità mantengono il loro prezzo. Le varietà da industria sono negoziate tra 38,40 e 43 €/q (calibrate in sacchi).

Gli stock britannici, alla fine di gennaio, erano a un livello molto basso (fonte: AHDB): la stima è di 1,84 milioni di tonnellate, il 24% in meno rispetto allo scorso anno (2,43 milioni di ton) e il 5,6% in meno rispetto a gennaio 2017.

Per maggiori informazioni:
FIWAP
www.fiwap.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto