Waitrose & Partners lancia i cestini d'uva in cartone

Questa settimana, Waitrose & Partners fa un altro passo avanti nel tentativo di ridurre la plastica dagli scaffali con l'introduzione di cestini in cartone riciclabile, che sostituiranno i tradizionali cestelli di plastica per le sue uve Waitrose Duchy Organic e Waitrose 1 Sable.

Waitrose & Partners è il primo supermercato del Regno Unito a vendere uva confezionata in questo modo.

Il passaggio al cartone riciclabile salverà 12 tonnellate di plastica all'anno inizialmente; una cifra destinata a salire.

Il passaggio a un cestino di cartone per l'uva Waitrose Duchy Organic fa parte degli impegni di imballaggio sostenibile di Waitrose & Partners presi con Sua Altezza Reale Il Principe di Galles per onorare il suo settantesimo compleanno nel novembre 2018. Dimostra che sia possibile eliminare la plastica, preservando la qualità e la freschezza del frutto.

Tor Harris della Waitrose & Partners ha dichiarato: "Questa confezione - destinata in primo luogo per le nostre uve Waitrose Duchy Organic e Waitrose 1 Sable - mette in risalto i continui sforzi per ridurre gli imballaggi di plastica non necessari, ovunque possiamo. La quantità di plastica che rimuoveremo passando dai cestini di plastica a quelli in cartone è significativa e speriamo di incrementare ulteriormente tale cifra".
Waitrose & Partners ha già ridotto le confezioni per quasi il 50% dal 2009. Ha adottato misure importanti per eliminare la plastica non necessaria. "Siamo determinati a rendere tutti gli imballaggi dei nostri marchi ampiamente riciclabili, riutilizzabili o compostabili a casa. Entro il 2020 avremo individuato soluzioni per tutte le nostre confezioni e raggiungeremo il nostro obiettivo entro il 2023".

"Il 70% della plastica nelle confezione del nostro marchio è già ampiamente riciclabile. Miriamo ad aumentare questo valore all'80% entro il 2020 e al 100% entro il 2023. Nel 2019 lavoreremo con i nostri clienti per determinare quali imballaggi di plastica possano essere rimossi senza diminuire la qualità e la durata di conservazione, per garantire che non aumenti lo spreco di cibo".

"Entro la primavera del 2019, sostituiremo i sacchetti di frutta e verdura con le alternative compostabili e rimuoveremo le borse monouso entro marzo 2019. Entro Natale 2020, le nostre etichette, gli involucri, i cartellini, i fiori e le piante saranno privi di glitter o vi utilizzeremo un'alternativa eco-friendly".


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto