Le proprieta' funzionali della buccia del fico d'India

La buccia del fico d'India è un sottoprodotto agroindustriale, fonte di fibre alimentari e composti bioattivi. Ricercatori dell'Università Autonoma di Querétaro (Messico) hanno valutato il profilo biochimico di tre cultivar di fico d'India di diversa colorazione [Cristalina (verde), Selección 2-1-62 (giallo-arancio) e Roja Lisa (rosso)]; in particolare, queste cultivar sono state valutate per quanto riguarda i loro composti bioattivi e le proprietà funzionali, reologiche e morfologiche.

"L'analisi del profilo fitochimico ha permesso l'identificazione di 145 composti: 68 polifenoli estraibili, 15 polifenoli idrolizzabili, 41 betalaine, 16 carotenoidi e 5 fitosteroli - spiegano i ricercatori - La cultivar Cristalina ha mostrato la più alta quantità di polifenoli estraibili (acido ferulico e benzoico, kaempferol 3-O-glucoside), mentre Cristalina e Selección hanno mostrato un elevato contenuto di polifenoli idrolizzabili (acido gallico 3-O-gallato, acido cinnamico, esperidina, miricetina 3-O-ramnoside)".

Betaxantine, carotenoidi e fitosteroli sono stati rilevati in tutte le cultivar, principalmente in Roja Lisa. Tutte le cultivar hanno mostrato proprietà di idratazione accettabili, correlate alla loro porosità. Selección ha mostrato il comportamento più elastico e viscoso inferiore. Questi risultati suggeriscono che i fichi d'India possono essere utilizzati come ingredienti funzionali ricchi di composti bioattivi.

Fonte: Diana M. Amaya-Cruz, Iza F. Pérez-Ramírez, Jorge Delgado-García, Candelario Mondragón-Jacobo, Andrés Dector-Espinoza, Rosalía Reynoso-Camacho, 'An integral profile of bioactive compounds and functional properties of prickly pear (Opuntia ficus indica L.) peel with different tonalities', 2019, Food Chemistry, Volume 278, pag. 568-578.


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019