Nella maturazione di banane e frutta esotica

Cold Energy e le sue soluzioni 'su misura' per il cliente

"La nostra azienda nasce nove anni fa dall'idea di alcune persone che avevano voglia di portare avanti la propria capacità tecnica professionale in un modo diverso, pensando maggiormente al servizio. Il concetto base è quello di voler essere l'ufficio tecnico dei nostri clienti, progettando impianti di refrigerazione su misura". Così Massimiliano Castagna, responsabile commerciale della Cold Energy di Verona, azienda specializzata nel settore della maturazione di banane e frutta esotica e con un mercato che spazia in parecchi Paesi del mondo. 

Andrea Caputi e Massimiliano Castagna di Cold Energy.

"Si sta rivelando l'idea giusta, nel senso che i nostri clienti apprezzano il nostro modo di porci, di progettare, di seguire nei dettagli la realizzazione del progetto e il post-vendita. Il cuore dell'azienda sono, infatti, i giovani tecnici che cercano di trovare le soluzioni per concretizzare le idee, i desideri e magari i sogni dei nostri clienti. Un gruppo di lavoro capace ed entusiasta - continua Massimiliano - che cerca, perciò, di tradurre l'idea di un cliente in qualcosa di realizzabile; in questo modo acquisiamo la sua fiducia. In particolare all'estero".

A detta del manager, l'Italia è una terra di grandi tecnici del freddo e di aziende specializzate. "All'estero, questa scuola di specialisti non esiste e ci sono grandi aziende che fanno prodotti standard. Cold Energy, invece, è un gruppo di lavoro che pensa a soluzioni su misura per il cliente".

Parte del giovane team Cold Energy a lavoro.

Un cliente più consapevole
"I nostri clienti ci stanno chiedendo di rispettare l'ambiente, un po' perché pressati dalle normative europee, che sono molto più stringenti rispetto a quelle di altri Paesi del resto del mondo, un po' perché la coscienza dell'environment-friendly e del green sta prendendo piede. Quindi tra consumatore, utilizzatore e costruttore si sta creando una catena virtuosa. Rispettare l'ambiente sì, ma consumando poca energia elettrica che nei nostri impianti è un fattore molto importante. Abbiamo perciò clienti che chiedono cose molto concrete: un impianto che funzioni bene, che rispetti il prodotto, la qualità di conservazione, con basso calo peso, estetica perfetta del frutto anche dopo un anno (con le mele si arriva a 12 mesi di conservazione), ma al tempo stesso che rispetti l'ambiente e che abbia bassi consumi di energia".

Cold Energy fornisce anche dei servizi post-vendita, per far sì che i suoi impianti durino nel tempo mantenendo l'efficienza, in qualsiasi parte del mondo come Argentina, Russia, Vietnam.

"Ciò implica anche che non possiamo pensare di andare in Argentina o in Vietnam per una lampadina difettosa - continua Massimiliano - Quasi sempre individuiamo e riusciamo a servirci di centri di assistenza opportunamente addestrati nel tempo. Per esempio, in Argentina effettuiamo manutenzione di grandi impianti quattro volte all'anno e stiamo affiancando personale locale in modo che un domani sia competente e preparato, così da contenere i costi ed essere più tempestivi negli interventi". In Paesi più vicini come Francia, Spagna, Nord Africa o Nord Europa, l'azienda garantisce l'intervento nelle 24 ore, direttamente con proprio personale o addetti in loco.

"Nella nostra azienda - aggiunge Massimiliano - ci sono persone che hanno esperienze lavorative precedenti in multinazionali nord-europee, specializzate nella catena del freddo. Il Nord Europa è avanti anni luce rispetto al Sud Europa per quanto riguarda la tutela dell'ambiente. Siamo un po' in ritardo perché le normative sono arrivate da noi con più lentezza, però credo che sia nostro compito lasciare un ambiente migliore alle future generazioni".

Rispetto delle produzioni e del lavoro del cliente
"Oltre al rispetto per l'ambiente, il tema principale che portiamo avanti è proprio quello del rispetto delle produzioni e del lavoro dei nostri clienti. Lavorare 12 mesi in campagna per poi vedersi danneggiare volumi di uva, pesche o frutti di bosco nelle celle refrigerate, decisamente non rientra nella nostra idea di supporto al cliente!".

Dall'idea al prodotto finale
"Immaginiamo una persona che, con poca esperienza, acquista una casa e quando decide di cambiarla (perché le esigenze della famiglia sono cambiate) ricorda tutti gli errori fatti nella prima casa e cerca di non ripeterli - spiega Massimiliano - Noi applichiamo lo stesso principio: partiamo dai difetti per preparare un progetto che cancelli gli errori del passato, con uno sguardo al futuro".

Gruppo frigorifero a basso consumo di energia, realizzato dalla Cold Energy

Non esiste standard. "Spaziamo in termini geografici e di prodotto, in base alle esigenze del cliente. Ma soprattutto realizziamo un vestito su misura - aggiunge Andrea Caputi dell'area vendite della Cold Energy - con revisioni continue del progetto, finché non si trovano le soluzioni adeguate".

"Metà circa del fatturato deriva dall'export, con quota in crescita, ma in Italia collaboriamo con aziende di primaria importanza. Spaziamo dalla maturazione di banane, frutta esotica ma anche di mele e altra frutta più tradizionale a un impianto per la purea di mango congelata, per esempio, che stiamo attualmente realizzando in Costa d'Avorio per una ditta francese".

"Rimanendo nel discorso del rispetto dell'ambiente, gli scenari e le tematiche cambiano notevolmente da un anno all'altro. Fra due anni, ad esempio, verranno banditi alcuni gas refrigeranti per una normativa europea e ce ne saranno altri che saranno autorizzati, però quello che ci sta a cuore è il rispetto dell'ambiente - spiega Andrea - Quindi cerchiamo sempre di trovare soluzioni che coinvolgano gas come l'ammoniaca e cercare di confinare quanto più possibile l'utilizzo di gas ad alto impatto ambientale". Tempo di ritorno degli investimenti: massimo 4 anni.

"Una tendenza che registriamo, in particolare nei Paesi ancora in via di sviluppo, è la richiesta di tecnologia senza che la si sappia usare - sottolinea Massimiliano - Quindi, a volte, dobbiamo stare attenti anche noi a proporre a certe nazioni mezzi troppo difficili da gestire".

Partnership
"Siamo progettisti, installiamo tutte le nostre idee, costruiamo le nostre macchine ad ammoniaca, ovvero i gruppi frigoriferi a basso consumo di energia. Abbiamo però bisogno di partner per le restanti attrezzature. Nel caso della maturazione della frutta esotica, l'olandese BG Door ci mette a disposizione porte o attrezzature molto particolari che ci consentono di avere il meglio della tecnica disponibile al momento, a livello mondiale".

Foto di gruppo Cold Energy-BG Door nello stand condiviso a Fruit Attraction 2018.

"In sintesi - conclude Massimiliano - Cold Energy è in grado di progettare e realizzare impianti frigoriferi molto affidabili che garantiscono una perfetta conservazione o maturazione del prodotto dei propri clienti, con una grande attenzione ai consumi energetici e all'ambiente".

Contatti:
Massimiliano Castagna
Cold Energy
via Ippolito Nievo, 15
37128 Verona (VR)
Email: castagna.m@coldenergy.it
Web: www.coldenergy.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

x

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto