Bejo Italia: resoconto dell'incontro tecnico-commerciale sull'asparago

Il mercato dell'asparago, in Europa come anche in Italia, si trova in un periodo di riflessione e di cambiamento. I prezzi del prodotto fresco alla produzione, specialmente nell'ultima campagna di raccolta, si sono attestati notevolmente al di sotto delle medie usuali, ed hanno portato i produttori a diminuire gli investimenti di reimpianto per la prossima campagna ed a riflettere sulle nuove tendenze del mercato.

Interessanti gli input che arrivano dal mercato e dai consumatori: 

- l'asparago verde aumenta per richiesta e consumo anche in paesi dove per tradizione il bianco mantiene una posizione predominante;

- si nota sempre di più una valorizzazione della specializzazione nelle diverse tipologie (asparagi "all green", verdi a brattea viola, bianco/verde, viola);

- sull'onda dell'attenzione alle proprietà nutraceutiche degli ortaggi di colore rosso/viola, si evidenzia un sempre maggior interesse per le varietà a turione completamente viola.

Proprio questa diversificazione è stato uno dei focus più discussi durante l'incontro tecnico-commerciale organizzato da Bejo Italia lo scorso 12 dicembre, gentilmente ospitato dalla cooperativa C.O.P.A. di Canino (provincia di Viterbo). All'incontro erano presenti circa 80 fra produttori, vivaisti e tecnici di settore della filiera dell'asparago italiano.

L'apertura dell'incontro è stata ad opera dell'agronomo Sergio Marcoaldi della C.O.P.A., durante la quale ha presentato brevemente i punti salienti emersi durante gli International Asparagus Days tenutisi a Cesena nel mese di ottobre scorso, riportando le novità sulle tendenze di mercato e sullo sviluppo della coltura a livello nazionale e mondiale, e di conseguenza anche le programmazioni future della cooperativa.

A seguire, Bejo Italia ha presentato l'attività di ricerca e sviluppo di Bejo, focalizzandosi sul miglioramento genetico dell'asparago e ha illustrato la gamma varietale Bejo di asparago, attuale e futura.

La gamma varietale presentata, formata esclusivamente da ibridi 100% maschili, è stata ideata ed implementata da Bejo per poter offrire il più ampio range di tipologie in modo da soddisfare al meglio le richieste del mercato.

Molte le varietà presentate di particolare interesse per il mercato italiano:

- per la produzione di asparago bianco: Prius F1, Cumulus F1, Cignus F1, Finalus F1;

- per la produzione di asparago verde: Atticus F1, Verdus F1, Magnus F1;

- per la produzione di asparago "all green": Baccus F1;

- per la produzione di asparago viola: Erasmus F1.

Molto interessanti anche i risultati, presentati in chiusura, delle prime prove varietali nella zona ed il campo vetrina di asparago di Bejo a Canino, ideato per dare una prova tangibile delle performance delle varietà nell'areale di produzione; campo che sarà visibile anche nei prossimi anni, in modo da monitorare il comportamento delle varietà e l'andamento delle produzioni, a confronto con le varietà concorrenti.

La produttività di Atticus F1 e la particolare vigoria e sanità di Verdus F1 hanno destato particolare interesse da parte di molti produttori e tecnici presenti.

Per ulteriori informazioni, Bejo Italia invita a contattare il proprio servizio tecnico-commerciale o a visitare il sito www.bejoitalia.it.

Contatti:
Bejo Italia S.r.l.
Via Cervara Vecchia, 13
48015 Pisignano (RA)
Tel.: (+39) 0544 959011
Fax: (+39) 0544 959045
Email: info@bejoitalia.it
Web: www.bejoitalia.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto