Di meccanizzazione si parlera' il 26 novembre a Bologna ad un convegno Uncai

Revisioni mezzi agricoli ancora in mezzo al guado

Cambiano i governi, cambiano i ministri, ma dei decreti attuativi per la revisione dei mezzi agricoli neppure l'ombra. Dal, 2015 il Parlamento ha approvato una legge che attende i meccanismi per poterla applicare ma, da allora, nessuno se ne è assunto l'impegno. 

"Il ministro ha annunciato che, nei prossimi mesi, la questione sarà risolta - afferma Aproniano Tassinari, presidente Uncai, l'Unione nazionale dei contoterzisti agromeccanici - ma finché non vediamo, non crediamo. La vicenda va avanti da troppo tempo (cfr. FreshPlaza del 4/01/2018)". 

Revisione o distruzione per un mezzo del genere? Foto d'archivio scattata in una coltivazione orticola del nord d'Italia nel 2016

La revisione dei mezzi utilizzati in agricoltura dovrebbe contribuire a diminuire gli incidenti mortali. Gli incidenti avvengono sì in situazioni di pendii, ma capitano più di frequente alle macchine obsolete, con freni ormai usurati, con freno a mano quasi mai funzionante, senza arco di protezione e cinture di sicurezza. Anche la doppia frizione, indispensabile nei frutteti quando si usano attrezzature come trinciatutto o atomizzatori, manca nelle macchine più vecchie. 

E per parlare del futuro della meccanizzazione e del ruolo dei contoterzisti, anche in un'ottica di agricoltura di precisione, Uncai organizza un evento. Lunedì 26 novembre 2018 (dalle 9.30 alle 13.30) a Fico Eataly World di Bologna si terrà il primo Forum Contoterzisti, organizzato da Uncai in collaborazione con New Holland, Timac Agro Italia, Intesa San Paolo e Agrilinea tv.

L'incontro, sul tema "Contoterzisti & Agricoltori: una nuova era tecnologica per fare impresa", offre l'occasione per approfondire il possibile impatto del contoterzismo sull'agricoltura italiana dei prossimi anni, al fine di delineare possibili scenari futuri.

Il tema verrà affrontato da diverse prospettive – tecnica, economica, organizzativa e ambientale per raggiungere una sintesi con delle linee guida per rinnovare il sistema, consci che "il vero cambiamento è il futuro, una cosa bellissima perché quasi mai o solo in parte assomiglia a quello previsto o provocato. Il cambiamento è materia viva, fluida che porta per strade inaspettate. A noi è dato il privilegio di vivere il nostro, impariamo a conoscerlo", il commento di Tassinari.

Parteciperanno al dibattito, moderato dal direttore di Agrilinea tv Sauro Angelini, Aproniano Tassinari (Presidente UNCAI), Duccio Caccioni (Fondazione Fico), Simona Caselli (Assessore all'agricoltura Emilia Romagna), Giuliano Oldani (Consigliere UNCAI), Vincenzo Laurendi (Dipartimento Innovazione Tecnologica INAIL), Alessandro Gandini (Competitività imprese agricole e agroalimentari, Emilia Romagna), Pierluigi Sassi (Vice Presidente Groupe Roullier Zone Italie), Carlo Lambro (Brand President New Holland) Giorgio Cantelli Forti (Presidente dell'Accademia Nazionale di Agricoltura), Donato Rossi (Giunta Esecutiva Confagricoltura), Carlo Zamponi (Vice Presidente UNACMA), Alessandro Malavolti (Presidente FederUnacoma).

Il Primo Vice Presidente Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Europeo Paolo De Castro darà un suo contributo in video da Bruxelles.


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

x

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto