Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le carote olandesi nuovamente destinate alle nazioni limitrofe

Per anni i coltivatori di carote olandesi si sono chiesti per chi stessero producendo. Quest'anno le cose sono cambiate. "Negli ultimi tempi, le nazioni in cui i Paesi Bassi erano soliti esportare sempre hanno cominciato a parlare di regionalità e autosufficienza. Tuttavia, dopo la scorsa estate calda e secca questi Paesi non sono riusciti a soddisfare le proprie necessità". A dichiararlo è Kees Heegsma, dell'omonima società di vendita di ortaggi olandesi.

"C'è un ampia richiesta da Germania, Belgio, Regno Unito, Francia, Scandinavia e persino Europa dell'Est. Quando tutto cresce come dovrebbe ci sono poche opportunità per i Paesi Bassi. Tuttavia, quando la coltivazione non va secondo i piani le opportunità di vendita ai Paesi limitrofi aumentano nuovamente".

Ci sono meno carote nelle nazioni confinanti con i Paesi Bassi. Ciò, tuttavia, succede anche su suolo olandese dove tutte le colture non si sono sviluppate secondo i piani. "Stimo una disponibilità del 10-20% più bassa del previsto. In Germania e Belgio, tuttavia, le rese sono persino più basse, con il 20-30% in meno. Ciò significa che i Paesi Bassi godono di una posizione persino migliore. Un altro aspetto vantaggioso è che hanno molta acqua. I coltivatori di gran parte dei Paesi Bassi hanno potuto irrigare i campi".

Sebbene ci troviamo quasi alla fine della stagione di coltivazione delle carote ormai, l'irrigazione non è terminata. Il suolo è troppo secco per essere smosso, così gli agricoltori devono continuare a irrigare. In alcune zone, principalmente nei polder, il dissodamento del terreno è possibile. Qui gli agricoltori si stanno dando da fare e quello che tirano fuori dal terreno ha un ottimo aspetto.

"Si tratta di prodotti che hanno un bell'aspetto. Il clima secco è stato benefico e ha avuto un'influenza positiva sullo stoccaggio delle carote. Negli anni umidi spesso vediamo sorgere dei problemi". Alcune di queste carote devono essere stoccate. Tuttavia, considerando la domanda, una porzione delle rese si vende direttamente dal campo. Inoltre, l'ampia domanda permette prezzi favorevoli. "Le quotazioni delle carote buone direttamente dal campo ammontano a 0,24 euro. Ciò rispetto al prezzo di 0,10 euro degli anni di media".

Zelanda e Groningen sono zone che dispongono di poche risorse idriche adatte. Qui ci sono molte carote destinate allo stoccaggio. Gli agricoltori sono in attesa dell'inizio delle piogge. "Le prospettive sembrano migliori per il momento, ma dobbiamo vedere per credere. Stiamo sperando che per il momento le notti fredde si terranno alla larga - ha concluso Kees - La scorsa estate i Paesi Bassi sembra abbiano avuto un clima continentale. Se tutto va bene il clima rigido invernale arriverà solo dopo che avrà piovuto abbastanza".

Per maggiori informazioni:
Kees Heegsma
Heegsma BV
74 Straatweg
8531 PZ Lemmer
Tel.: +31 (0) 514 569 224
Fax: +31 (0) 514 569 397
Cell.: +31 (0) 653 244 828
Email: info@heegsmabv.nl 
Web: www.heegsmabv.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto