Potrebbe diventare una misura UE

Francia: approvata la legge contro lo spreco alimentare

Nel tentativo di ridurre i circa 8 milioni di tonnellate di cibo che ogni anno finiscono nelle discariche, il Senato francese ha approvato il provvedimento di legge che impedisce ai supermercati di gettare il cibo, obbligandoli ad accordarsi con organizzazioni caritatevoli per la sua distribuzione. Ora i francesi sono intenzionati a portare la misura a tutta la UE.

La norma si rivolge ai supermercati di almeno 400 metri quadrati e li obbliga a destinare alle organizzazioni caritatevoli il cibo che è prossimo alla data entro la quale è preferibile consumarlo, oppure a trasformarlo in mangime per animali o in compost. La legge prevede un obbligo di accordo con le organizzazioni; la mancata definizione di questi protocolli può costare fino a 75mila euro di multa o due anni di reclusione.

Sprecare cibo diventa dunque un reato: la Francia è il primo Paese al mondo a legiferare in tal senso sullo spreco alimentare e ora chiede il sostegno di Francois Hollande per convincere il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker a procedere nella stessa direzione per tutta l'Unione europea.

In Italia, si esprime positivamente il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso, che dichiara: "Dalla Francia arriva un grande esempio di civiltà. Qui da noi, ogni anno finiscono nella pattumiera generi alimentari per un valore pari a 8,4 miliardi di euro, mentre lo spreco a livello mondiale è di circa 1.000 miliardi di dollari. La legge francese, relativa soprattutto ai comportamenti e alle norme che i gestori dei supermercati devono seguire per impedire il proliferare di questo fenomeno, è di fatto una buona legge. Auspichiamo che anche il Governo italiano si faccia carico di lavorare per approvare subito un'analoga normativa".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto