Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nuove strategie per ridurre il contenuto solanina e caconina nelle patate

Le patate sono un alimento base per oltre un miliardo di persone in tutto il mondo, una fonte alimentare primaria di carboidrati e una coltura vitale per l'economia agricola del Sud America, Africa, Asia orientale e Asia centrale. Le patate occupano il terzo posto (dopo il riso e il grano) nella lista degli alimenti da cui tutto il mondo dipende per l'approvvigionamento alimentare.



Il contenuto di glicoalcaloidi nelle patate è potenzialmente tossico e metaboliti secondari come alfa-solanina e alfa-caconina sono considerati pericolosi per la salute umana.

Ricercatori dell'Università Federico II di Napoli hanno descritto nuovi metodi per la riduzione di alfa-solanina e alfa-caconina nella cultivar di patate Marabel. Le patate sono state incubate a temperatura ambiente al buio per 24 ore e la condizione sperimentale ottimale è stata raggiunta con una soluzione di idrossido di sodio (NaOH) a pH 12.

Nei campioni analizzati, la riduzione di alfa-solanina e alfa-caconina era rispettivamente del 43% e del 27%. Il processo individuato consente di ridurre al minimo il contenuto totale di glicoalcaloidi in relazione a modalità di raccolta, conservazione e pulizia delle patate Marabel.

Fonte: Romanucci Valeria, Di Fabio Giovanni, Di Marino Cinzia, Davinelli Sergio, Scapagnini Giovanni, Zarrelli, Armando, 'Evaluation of new strategies to reduce the total content of α-solanine and α-chaconine in potatoes', 2018, Phytochemistry Letters, Vol. 23, pag. 116-119.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:

Commenti recenti:


Ho letto con interesse e piacere l''articolo: Nuove strategie per ridurre il contenuto di solanina e caconina nelle patate, di cui sono l''autore di riferimento.

L''articolo in questione segue a distanza di due anni il precedente dal titolo: Toxin levels in different variety of potatoes: Alarming contents of α-chaconine. Romanucci, V., Pisanti, A., Di Fabio, G., Davinelli, S., Scapagnini, G., Guaragna, A., & Zarrelli, A. (2016).Phytochemistry Letters, 16, 103-107.

Il progetto di ricerca che ha portato alla pubblicazione dei due articoli di cui sopra e anche ad un brevetto nazionale sullo stesso argomento è stato finanziato completamente da due aziende nazionali che con uno sforzo economico ingente. I riferimenti delle due aziende è possibile trovarli ai links: www.fruttaitalia.info/azienda-coppola-cervinara-41078 e www.mgmalimentari.com/site/azienda/. Mi farebbe piacere se si facesse riferimento all''azienda Coppola srl e M.G.M. srl, che supportano progetti di ricerca e giovani ricercatori, che grazie ai loro finanziamenti hanno lavorato per un paio di anni conseguendo ottimi risultati.
Grazie
Sono a vostra disposizione per eventuali chiarimenti.
Armando Zarrelli
Dipartimento di Scienze Chimiche
Università di Napoli “Federico II”
Complesso Monte Sant’Angelo, Via Cintia, 80126 Napoli, Italia
Tel. +39 081 674472/142
Fax. +39 081 674393
Email: zarrelli@unina.it
www.docenti.zarrelli.unina.it

Armando Zarrelli, Napoli - 2018/01/05 16:43:08.000



Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto