Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Peter Horvath

L'asta e' un buon sistema per vendere grandi volumi in tempi brevi

Il contatore è sui 13 SEK (circa 1,30 euro), ma scende in fretta. In cinque minuti vengono vendute poche migliaia di confezioni di cetrioli, e viene stabilito il prezzo di mercato del giorno. La stagione è quasi finita. Inizia il momento più tranquillo alla Odlarlaget, una delle tre maggiori organizzazioni di produttori svedesi.


Quattro acquirenti presenti all'asta. Le aziende più grandi partecipano via internet.

"Stiamo aspettando la prima produzione invernale di cetrioli per la settimana 44" afferma Peter Horvath, direttore alle vendite della Odlarlaget. Con più di 100 membri, 34 dei quali coltivatori di cetrioli, la Odlarlaget rappresenta circa 45000 tonnellate di frutta e verdura. I cetrioli che vengono messi all’asta coprono un’area di 40 ettari. I pomodori, il secondo prodotto dell'organizzazione di produttori (PO), si estendono su 12 ettari. "I pomodori ed i cetrioli sono i prodotti più importanti", dice Peter. "Abbiamo notato che vengono coltivati più cetrioli, mentre la produzione di pomodori è in diminuzione. Stanno per essere rimpiazzati, tra gli altri, dalle fragole.


Peter Horvath possiede la principale attività della Odlarlaget: cetrioli.

Una produzione vicina al circolo polare
La vecchia organizzazione di produttori è andata in bancarotta nel 1992. Si è cercato un modo efficiente, in termini di costi, per portare i prodotti locali sul mercato. Tuttavia, le opinioni tra i coltivatori erano divergenti. Quelli che volevano mantenere il sistema delle aste sono stati assorbiti nella Odlarlaget, mentre quelli che ritenevano che gli accordi fissi fossero il futuro, si sono uniti alla SydGront.


Durante la stagione, alle 15:00 di ogni giorno, Peter inizia l'asta dei cetrioli.


Mele svedesi della varietà Ingrid Marie.

I coltivatori, le cui vendite sono organizzate dalla Odlarlaget, si trovano in tutto il Paese. "Abbiamo un coltivatore che coltiva cavolo, lattuga, lattuga iceberg e carote vicino al circolo polare", dice Peter. C'è anche un coltivatore di erbe aromatiche all’estremo nord. Tuttavia la maggior parte dei coltivatori si trova nella Svezia meridionale.


I cetrioli arrivano sfusi e vengono imballati alla Odlarlaget.

Se la stagione va bene, ci saranno buone probabilità di esportare in Finlandia, nei Paesi Baltici e nella Repubblica Ceca. "L'anno scorso è stata una brutta stagione, ma quest'anno si presente peggiore", dice Peter. "Questo è il terzo anno negativo di fila". Nel 2014, una produzione di 30000 tonnellate di cetrioli, quest'anno è di 26000“. Non tutti i coltivatori stanno guadagnando, ed è difficile competere con i prodotti d'importazione.

"La maggior parte dei coltivatori non ha capitale da investire nell'illuminazione delle serre per la produzione invernale. Tuttavia, il sole di mezzanotte con giornate molto lunghe, risulta essere un vantaggio per la produzione estiva".


I cetrioli confezionati vengono ordinati e preparati per l'asta.

Nei mesi estivi, durante le vacanze, gli studenti partecipano alla raccolta per guadagnare di più. Ma è più importante trovare dei lavoratori negli altri periodi. "I polacchi oggi non hanno più bisogno di andare all'estero. La maggioranza dei coltivatori ha ingaggiato rumeni, lituani o ucraini ".


Nel pomeriggio i clienti vengono a ritirare i loro ordini.


Pannocchie svedesi.

Disastrose gelate in maggio per il settore frutticolo
A maggio scorso il gelo ha danneggiato i raccolti di frutta. In totale, in Svezia ci sono solo poche centinaia di coltivatori di frutta. I piccoli coltivatori spesso vendono i propri prodotti direttamente sul mercato locale; i coltivatori più grandi hanno bisogno delle organizzazioni di produttori. I prezzi bassi dei prodotti importati rendono difficile la competizione.

Le Gala vengono importate dalla Francia, le pere Conference dal Belgio e dai Paesi Bassi; persino la Polonia esporta in Svezia. I coltivatori svedesi iniziano la stagione con le varietà Discovery e Aroma, mentre la varietà Ingrid Marie arriverà dopo. "Cerchiamo di non coltivare le stesse varietà che importiamo", dice Peter. "Abbiamo la Conference che usiamo per l'impollinazione, ma è difficile da vendere perché dal Belgio arriva a buon mercato. Quindi diciamo ai nostri coltivatori: cercate di coltivare varietà diverse. Oltretutto le nostre varietà locali hanno un sapore migliore", osserva Peter.




Fragole svedesi

Peter ritiene che il futuro della produzione svedese, nonostante la concorrenza, è luminoso. "C'è uno spazio di crescita. Altri mercati hanno difficoltà e devono affrontare costi logistici elevati. Il governo danese, ad esempio, intende mettere un pedaggio sulle strade e questo causerà un aumento dei costi di trasporto".


Cetriolini di un coltivatore di serra svedese.

Alle tre del pomeriggio, Peter inizia l'asta del cetriolo. Gli acquirenti siedono su un divano/banco in attesa che cominci l'asta. Quattro commercianti stanno partecipando all'asta, perché si può fare anche un'offerta online. In un breve periodo di tempo, vengono vendute 50 tonnellate di cetrioli”.

È un buon sistema per vendere un grande volume in un breve lasso di tempo, secondo Peter. Anche se i volumi sono limitati dagli standard olandesi, questo contatore imposta il prezzo di mercato per la giornata, in Svezia. Il prezzo medio al termine di questo round di vendita si attesta a circa 9 SEK (0,90 euro).


Altre mele svedesi

Per maggiori informazioni:
Peter Horvath
Odlarlaget
Tel.: +46 (0)42 499 01 12
Cell.: +46 (0)707 82 82 10
Email: peter.horvath@svenskaodlarlaget.se
Web: www.odlarlaget.se

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto