Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Con Veggie gli astronauti mangiano la verdura nello spazio

Sulla Stazione Spaziale Internazionale (SSI), il sistema di produzione Veggie sta ormai funzionando da oltre 2 anni. Secondo il resoconto del Centro Spaziale Kennedy della NASA, è stato coltivato un terzo ciclo di lattuga romana e una prima produzione di cavolo cinese; gli astronauti sono stati autorizzati a mangiare le foglie.


L'astronauta Shane Kimbrough sta raccogliendo la lattuga romana rossa (cv. Outredgeous) coltivata nella camera di crescita Veggie sulla stazione spaziale internazionale.

"Continuiamo a coltivare saggiando le diverse lunghezze d'onda della luce Led, propagare e impollinare alberi geneticamente modificati di susino con il gene fiorente FT1 sovraespresso (sviluppato dall'ARS a Kearneysville, WV). Le piante non hanno bisogno di dormienza o di periodo di freddo per la fioritura, che è un vantaggio per la potenziale coltivazione spaziale – riferiscono gli scienziati - Siamo stati in grado di coltivare frutta dalle varie linee. Inoltre, come parte di questo studio, abbiamo fatto alcuni calcoli secondo cui 90 kg di fertilizzanti all'anno dovrebbero permettere di produrre abbastanza cibo per una persona".


Susino modificato in vaso; piante di lattuga e cavolo cinese in alveolato.

Dopo anni di duro lavoro, una seconda unità Veggie è stata costruita: la APH (Advanced Plant Habitat) con 180 sensori è la più grande camera di crescita mai lanciata nello spazio e sarà utilizzata per comprendere la crescita delle piante nello spazio che ci aiuterà qui sulla Terra mentre passiamo davanti a Marte.

Fonte: Matt Romeyn, Gioia Massa, Gary Stut te, LaShelle Spencer, Matthew Mickens, Ray Wheeler, NCERA - 101 STATION REPORT FROM KENNEDY SPACE CENTER, FL, USA (April 2017).

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto